menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Pizzarotti taglia il nastro

Il sindaco Pizzarotti taglia il nastro

Villetta, l'Oratorio San Gregorio Magno restituito alla città

L'intervento di ristrutturazione per patologie di umidità, costato 284 mila euro, è stato finanziato dal Comune di Parma e dalla Fondazione Cariparma: la soddisfazione del sindaco Pizzarotti

Restituito al pubblico l'Oratorio di San Gregorio Magno al Cimitero della Villetta di Parma, dopo una ristrutturazione costata 284.190 euro, finanziata da Fondazione Cariparma e Comune con una partecipazione di Ade. E' stata Maria Luigia d'Austria a far costruire il cimitero tra il 1819 e il 1823, e al suo interno venne eretto l'Oratorio, ampliato nel 1926 con la costruzione di un coro. Sull'altare fu deposta la pala dipinta da Giorgio Scherer. La cappella venne consacrata il 24 maggio 1823 alla presenza della Duchessa. Oggi vi si celebrano la funzione domenicale delle 11, quelle per le ricorrenze dei Santi, dei Defunti e le funzioni su prenotazione.


L'intervento è stato necessario per patologie da umidità e per un piccolo cedimento fondale dell'abside, oltre che per la conservazione di strutture, scale e pavimentazione esterna. "Restituire alla città il bello e, come in questo caso, anche il sacro - ha commentato il sindaco Federico Pizzarotti - é sempre un momento importante. Per questo ringrazio e sarà nostra cura cercare di recuperare anche altri monumenti della città che sono in condizioni non ottimali". Il progettista, Paolo Bertozzi, ha inserito l'intervento nell'ambito di "un programma sistematico di conservazione" della Villetta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento