menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ordigno bellico in stazione: ecco il piano di evacuazione per domenica

Atto di sgombero totale per circa 210 persone che abitano nel raggio di 160 metri dal luogo in cui avverranno le operazioni di messa in sicurezza della bomba, dalle 8 alle 13 e comunque fino a cessata esigenza

L'ordigno bellico ritrovato in stazione lo scorso lunedì 31 gennaio sarà disinnescato e portato via da Parma domenica 6 febbraio. E' quanto deciso al termine dell'incontro in Prefettura. La bomba verrà fatta brillare in tutta sicurezza nella cava di Rubbiano, in provincia di Cremona. Dalle 8 di domenica e fino alle 11.10 la circolazione dei treni sarà bloccata. Oltre alla stazione, saranno chiuse fino alle 12 il tratto di strada Alessandria (nel tratto compreso tra via Sassari e via Trento), via Montecorno, via Aosta e via Novara. Tutte le abitazioni nel raggio di 160 metri dovranno essere evacuate.

Da questa mattina volantinaggio di Protezione Civile e Polizia municipale per l’evacuazione di domenica in zona stazione. Il volantino, in diverse lingue e con tutte le informazioni utili, intende raggiungere le persone interessate dal disinnesco dell’ordigno bellico rinvenuto nei giorni scorsi. In relazione ad un’ordinanza del Prefetto, il sindaco Pietro Vignali ha predisposto l’atto di sgombero totale - per circa 210 persone che abitano nel raggio di 160 metri dal luogo in cui avverranno le operazioni di disinnesco – “dagli edifici, dalle aree pubbliche e private e dalle strade, nella mattinata di domenica 6 febbraio dalle 7.30 alle 13 e comunque fino a cessata esigenza, segnalata dalla rimozione degli sbarramenti stradali”.

Più precisamente saranno evacuati in via Alessandria i civici 9, 10, 12, 13, 14, 15, 16, 18, 20, 22, 24, 26, in via Aosta i numeri 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, via Monte Corno 8 e i civici 8, 10, 12 di via Novara. L’area d’interesse dovrà essere totalmente evacuata entro, e non oltre, le 8.00. Chiunque al mattino di domenica 6 febbraio dovesse prelevare parenti o amici dovrà farlo entro le 8.00.

La Polizia municipale e gli altri organi di Polizia saranno incaricati di assicurare il rispetto delle norme previste e in caso di inottemperanza le persone verranno allontanate coattivamente da parte della Forza pubblica. I cittadini che versano in particolari stati di salute saranno raggiunti e informati dalle strutture sanitarie che forniscono la normale assistenza. Per ogni informazione o necessità è possibile contattare lo 0521/40521, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19 e il sabato fino alle 13. Al di fuori degli orari sopra citati è possibile chiamare i numeri 0521/957366 o 329/0581507.

Informazioni utili

Ricordarsi di portare con sé:
farmaci abituali, chiavi di casa, telefono cellulare (da utilizzare il meno possibile, al fine di non sovraccaricare la rete), cose indispensabili per i bambini (ricambi, pannolini, giochi poco ingombranti), occhiali da vista, documenti d’identità. E inoltre: provvedere all’alimentazione degli animali domestici, controllare la chiusura ermetica dei congelatori e dei frigoriferi, controllare la chiusura dei rubinetti dell’acqua, i gatti siano posti in apposite gabbie, i cani abbiano il guinzaglio e la museruola. Infine chiudere i rubinetti del gas dei singoli apparecchi: piano di cottura, caldaia, scaldabagno, chiudere il rubinetto del contatore del gas, non far scattare l’interruttore generale dell’energia elettrica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento