menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pizzarotti, nuova 'crociata' contro l'alcool: stop in centro dalle 21 alle 7

La nuova ordinanza, in vigore da domani 2 ottobre e fino al 30 novembre vieta la vendita per asporto di bevande alcoliche in contenitori di qualsiasi specie e la vendita per asporto di bevande di qualsiasi tipo in contenitori di vetro

Al fine di porre rimedio alle problematiche connesse all’eccessivo consumo di bevande alcoliche, e alla pericolosità dovuti alla dispersione di contenitori di vetro (qualsiasi sia la bevanda), come emerso dai riscontri dei servizi svolti dalla Polizia Municipale e dalle forze di polizia ed evidenziato dai mezzi di informazione cittadini, è stata emessa una Ordinanza Sindacale contingibile ed urgente, avente efficacia dal giorno 2 ottobre 2012 sino alla data del 30 novembre prossimo.

L’ordinanza
Tale ordinanza fa riferimento ai titolari di attività commerciali in sede fissa e su aree pubbliche, ai titolari delle attività artigianali con vendita di beni alimentari di produzione propria (ad es. pizzerie da asporto, Kebab ed attività analoghe), ai titolari di attività di somministrazione di alimenti e bevande, e vieta la vendita per asporto di bevande alcoliche in contenitori di qualsiasi specie e la vendita per asporto di bevande di qualsiasi tipo in contenitori di vetro, dalle 21 della sera alle 7 del mattino, tuttavia è fatta salva la consegna a domicilio.

Zone interessate
Tale ordinanza fa riferimento alle attività ubicate nell’ambito del centro storico cittadino, delimitato dalle seguenti strade pure ricomprese: Viale Mentana, viale Bottego, Viale Piacenza, Via Pasini, Piazzale Santa Croce, Viale Vittoria, Viale Caprera, Ponte Italia, Via Berenini, Stradone Martiri della Libertà, Viale San Michele

Nuovo regolamento sulla Sicurezza
E’ in fase di condivisione, infine, il nuovo documento relativo alla sicurezza urbana di tutta la città di Parma,  il quale, entrando in vigore, disciplinerà specificamente anche la materia oggetto della suddetta ordinanza. Nelle prossime settimane l’assessore alla Sicurezza Cristiano Casa presenterà il regolamento alle parti in causa: dopo averlo condiviso con le associazioni di categoria, il documento sarà infatti valutato anche dagli esercenti, dai residenti e dai consumatori, oltreché  pubblicato sul sito web del Comune di Parma. L’obiettivo ultimo è di integrarlo e modificarlo laddove necessario. Al termine dell’iter verrà infine presentato al Consiglio Comunale per la discussione e l’approvazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento