Visita del comandante provinciale della Guardia di Finanza all'Ospedale dei Bambini

Guido Maria Geremia ha incontrato il personale della struttura e ha assistito a uno spettacolo di magia insieme ai piccoli pazienti

Il comandante provinciale della Guardia di Finanza Guido Maria Geremia ha visitato questa mattina la struttura di Pediatria e Oncoematologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Il generale della Fiamme Gialle alla presenza del direttore generale del Maggiore, Leonida Grisendi e del direttore della struttura Giancarlo Izzi ha incontrato, insieme al personale del reparto, i piccoli pazienti dell’Ospedale dei Bambini di Parma “Pietro Barilla”e ha assistito ad uno spettacolo  di magia, gentilmente offerto dall'illusionista Roberto Savi.  Trucchi e giochi di prestigio hanno infatti allietato la mattinata ai piccoli ospiti ricoverati nella struttura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento