Tre bollini rosa all’Ospedale di Parma: il Maggiore è “amico” delle donne

Il riconoscimento assegnato dall’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (Onda) all’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma per la presenza di specialità cliniche dedicate alle principali patologie di interesse femminile e per l’appropriatezza dei percorsi diagnostici terapeutici

L’ospedale di Parma è a misura di donna. Il riconoscimento arriva dall’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna che ha premiato l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma con tre “Bollini Rosa”, il massimo riconoscimento a cui può aspirare un’azienda sanitaria, per i servizi offerti e per l’alto livello di attenzione verso le patologie femminili. Il premio e stato consegnato oggi a Roma alla sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“Questo - spiega Leonida Grisendi, direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma - è il primo anno che partecipiamo al bando biennale “ Bollini Rosa” e per noi ottenere subito il massimo riconoscimento è motivo di grande soddisfazione. Un premio prezioso che va a tutti professionisti dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria che con il loro quotidiano impegno garantiscono servizi di qualità, attenzione e sensibilità verso i pazienti.”

Il numero di Bollini Rosa (da 0 a 3) viene assegnato sulla base di tre criteri valutativi: presenza di servizi nell’ambito delle specialità di maggior rilevo clinico ed epidemiologico per la popolazione femminile; appropriatezza del percorso diagnostico-terapeutico, in relazione alle esigenze e alle caratteristiche psico-fisiche della donna;  presenza di servizi per l’accoglienza della paziente e per la tutela della sua dignità. Nella candidatura sono state prese in considerazione le specialità di ginecologia e ostetricia, neonatologia, medicina della riproduzione, endocrinologia, malattie e disturbi dell’apparato cardiovascolare, reumatologia, neurologia, dietologia e nutrizione clinica, diabetelogia, oncologia, senologia, i servizi per l’accoglienza e il progetto aziendale per contrastare la  violenza sulle donne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma referenti del progetto “Bollini Rosa” sono Giovanna Campaniello, responsabile del Governo Clinico, Gestione del Rischio e Coordinamento Qualità e Accreditamento  e Gabriella Raise, dirigente medico del Governo clinico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento