Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Pablo / Via Gramsci

Tre bollini rosa all’Ospedale di Parma: il Maggiore è “amico” delle donne

Il riconoscimento assegnato dall’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (Onda) all’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma per la presenza di specialità cliniche dedicate alle principali patologie di interesse femminile e per l’appropriatezza dei percorsi diagnostici terapeutici

L’ospedale di Parma è a misura di donna. Il riconoscimento arriva dall’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna che ha premiato l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma con tre “Bollini Rosa”, il massimo riconoscimento a cui può aspirare un’azienda sanitaria, per i servizi offerti e per l’alto livello di attenzione verso le patologie femminili.  Il premio e stato consegnato oggi a Roma alla sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“Questo - spiega Leonida Grisendi, direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma - è il primo anno che partecipiamo al bando biennale “ Bollini Rosa” e per noi ottenere subito il massimo riconoscimento è motivo di grande soddisfazione. Un premio prezioso che va a tutti professionisti dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria che con il loro quotidiano impegno garantiscono servizi di qualità, attenzione e sensibilità verso i pazienti.”

Il numero di Bollini Rosa (da 0 a 3) viene assegnato sulla base di tre criteri valutativi: presenza di servizi nell’ambito delle specialità di maggior rilevo clinico ed epidemiologico per la popolazione femminile; appropriatezza del percorso diagnostico-terapeutico, in relazione alle esigenze e alle caratteristiche psico-fisiche della donna;  presenza di servizi per l’accoglienza della paziente e per la tutela della sua dignità. Nella candidatura sono state prese in considerazione le specialità di ginecologia e ostetricia, neonatologia, medicina della riproduzione, endocrinologia, malattie e disturbi dell’apparato cardiovascolare, reumatologia, neurologia, dietologia e nutrizione clinica, diabetelogia, oncologia, senologia, i servizi per l’accoglienza e il progetto aziendale per contrastare la  violenza sulle donne.

Per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma referenti del progetto “Bollini Rosa” sono Giovanna Campaniello, responsabile del Governo Clinico, Gestione del Rischio e Coordinamento Qualità e Accreditamento  e Gabriella Raise, dirigente medico del Governo clinico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre bollini rosa all’Ospedale di Parma: il Maggiore è “amico” delle donne

ParmaToday è in caricamento