Ospedale Vecchio, apre la 'crociera'. Ma l'inaugurazione agli architetti

L'Ambulatorio dell'Ospedale Vecchio, gruppo di cittadini che ha fatto la proposta all'amministrazione: "La nostra proposta è stata presa con destrezza, l'assessore Alinovi ci ha chiesto un passo indietro!"

Ospedale Vecchio. Nelle ultime settimane si sono svolti alcuni incontri tra l'assessore all'Urbanistica Michele Alinovi e l'Ambulatorio dell'Ospedale Vecchio, che da anni si occupa della tutela dell'edificio storico, prima opponendosi al project financing avviato dalle passate amministrazioni e poi proponendo un progettazione dal basso per il futuro della struttura. Tra le proposte anche l'apertura al pubblico della cosiddetta 'Crociera'. Il Comune ha acquisito la proposta del Comitato dei cittadini. Chi inaugurerà la struttura? L'ordine degli architetti di Parma e Piacenza, per i quali, a differenza del comitato di cittadini, le partnership pubblico-private anche per l'Ospedale Vecchio, non sono un tabù.

L'APPELLO DEL COMITATO: 'PROGETTO PARTECIPATO, APPOGGIATECI'

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

AMBULATORIO OSPEDALE VECCHIO: 'LA NOSTRA PROPOSTA, PRESA CON DESTREZZA"

LA NOSTRA PROPOSTA. L'idea dell'apertura della crociera era stata illustrata nelle settimane scorse all'assessore Alinovi dal nostro gruppo nel quadro della proposta di progettazione partecipata "dal basso" che intendiamo promuovere per un coinvolgimento più ampio possibile dei cittadini in merito alla scelta delle destinazioni d'uso future dell'Ospedale Vecchio, al fine di sottrarlo in via definitiva al rischio di progetti opachi di privatizzazione e manomissione. Infatti, in questa procedura partecipativa, è fondamentale che i cittadini possano visitare e apprezzare anche la parti meno accessibili del complesso monumentale, che peraltro appartiene loro.

PRESA CON DESTREZZA
L'assessore Alinovi ha molto apprezzato la nostra idea di aprire la crociera, dandoci la disponibilità ad assecondarla; poi ha preso individualmente la decisione di organizzazione l'evento e di coinvolgere la Fondazione Architetti di Parma e Piacenza, invitandola all'incontro di ieri, dove abbiamo avuto la duplice sorpresa di ritrovarci in un appuntamento al buio e di discutere un progetto culturale presso l'assessorato ai Lavori Pubblici in assenza dell'assessore alla cultura e del presidente della Commissione Cultura del Comune.

ANDARE IN CROCIERA CON CHI?
L'iniziale proposta organizzativa dell'assessore Alinovi è stata: 1) di affidare alla Fondazione Architetti la cura dei contenuti culturali dell'iniziativa; 2) di partecipare tutti insieme a una conferenza stampa del Comune, nella quale annunciare pubblicamente il progetto.

DUE POSIZIONI INCONCILIABILI?
Durante l'incontro s'è tuttavia ragionato sulle posizioni differenti dell'Ambulatorio e della Fondazione Architetti: il primo sostiene la piena osservanza del vincolo di tutela concesso all'Ospedale Vecchio nel 1975 e dunque l'illegittimità del project financing e di ogni forma di privatizzazione e manomissione strutturale; la Fondazione ha recentemente propugnato la necessità di partnership pubblico-privato e la possibilità di cessione ad uso privato di quote di alcuni importanti parmensi da rifunzionalizzare, compreso l'Ospedale Vecchio. Si è perciò convenuto che fosse meglio confrontare le rispettive posizioni in apposite occasioni programmate, piuttosto di presentarsi ai cittadini come cofirmatari di un'iniziativa sulla tutela dell'Ospedale Vecchio che non è stata concepita insieme e debitamente discussa.

"CITTADINI: UN PASSO INDIETRO!"
L'assessore Alinovi ha quindi preferito chiedere un 'passo indietro' a tutti, anche all'Ambulatorio dell'Ospedale Vecchio, promotore dell'iniziativa, e assumere per intero l'organizzazione dell'evento a nome del Comune, incaricandone il direttore dell'Istituzione Biblioteche, Giovanni Galli. Secondo il programma dell'assessore, nelle giornate del 15 e 16 dicembre i cittadini di Parma avranno modo di vedere lo storico edificio in tutto il suo splendore, compresa la grande crociera, secondo l'intenzione dell'Ambulatorio dell'Ospedale Vecchio. Il comitato ha colto l'occasione per fissare con l'assessore Alinovi un ulteriore proprio incontro, richiestogli peraltro qualche tempo fa: la promessa è stata di farci sapere la data al più presto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • A Parma vietate le feste e lo sport amatoriale: mascherina in casa con i non conviventi

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento