Ospedale Vecchio: 'Inizia ad immaginarlo': incontro pubblico

L'Ambulatorio dell'Ospedale Vecchio invita la cittadinanza al circolo Aquila Longhi, sabato 16 febbraio. Sarà presentato il primo documento per la progettazione dal basso. Chiesto il patrocinio ma il Comune non risponde

'L'Ospedale Vecchio è tuo: inizia a immaginarlo'. Il comitato Ambulatorio dell'Ospedale Vecchio invita la cittadinanza al terzo incontro pubblico, sabato 16 febbraio alle ore 18 al circolo Aquila Longhi, per progettare insieme il futuro dell'Ospedale Vecchio. Un incontro per introdurre il percorso e la proposta culturale che vorremmo progettare e realizzare insieme con gli abitanti e le altre realtà e associazioni cittadine. Il programma prevede l'illustrazione del "manifesto della partecipazione"  "L'Ospedale Vecchio che non hai mai visto!": proiezione di fotografie degli ambienti meno conosciuti dell'Ospedale Vecchio. La grande crociera, i sotterranei, le soffitte, le altane, la sala delle colonne, il chiostro a doppia loggia, le stanze rinascimentali, gli affreschi, gli stucchi, i due oratori barocchi, lo scalone monumentale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assemblea è aperta a tutti, come ogni iniziativa dell'Ambulatorio, e vi sarà presentato un breve documento statutario, il primo della progettazione partecipata dal basso che sta per entrare nel vivo delle attività. Vi saranno inoltre proiettate fotografie inedite dell'interno dell'Ospedale Vecchio.
Cittadini comuni, quelli che già prendono parte all'attività dell'Ambulatorio, invitano chiunque sia interessato a presenziare e partecipare, informarsi ed informare, fornendo energia "pulita" ad un trasparente esercizio di civiltà, nel quale l'unico presupposto intoccabile è il rispetto della legge che tutela il monumento, che non può in alcun modo essere privatizzato.

Sarà un'occasione di incontro fra le persone interessate al destino dell'Ospedale Vecchio e dell'Oltretorrente, e sarà il momento in cui organizzarsi per iniziare a diffondere nel quartiere, e nella città, notizie sul monumento e sul suo essere bene comune. La prima fase della progettazione partecipata sarà un'opera di sensibilizzazione, una grande festa della consapevolezza e della socialità spontanea, e proseguirà il dialogo già iniziato con la città lo scorso anno, con le manifestazioni sotto ai portici dell'Ospedale Vecchio e con le raccolte di firme per le vie del quartiere.

L'iniziativa che sta sorgendo dalla creatività e dall'impegno di comuni cittadini, ancora totalmente aperta ai nuovi contributi che verranno, ha i requisiti per essere un bel passo verso la rinascita civile della città di Parma, mortificata dal malaffare, ed ancora incredula e sfiduciata. Soprattutto per queste ragioni, un invito speciale a partecipare è rivolto a quei cittadini chiamati ad amministrare la cosa pubblica della città, ai quali nuovamente chiediamo una risposta ufficiale alla richiesta di patrocinio già avanzata, pubblicata e protocollata all'Albo pretorio del Comune di Parma 100 giorni or sono. Con la richiesta di patrocinio è stato chiesto all'Amministrazione comunale di Parma di dimostrarsi sensibile all'utilità sociale dell'iniziativa, e di mettere a disposizione strutture delle quali il Comune può disporre con costi nulli: un luogo per le assemblee e le riunioni, e visibilità pubblica tramite l'ufficio stampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento