menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salviamo l'Ospedale Vecchio: già 800 firme. Appello alla città

Prosegue la raccolta firme per la campagna 'I luoghi del cuore' del Fai: già 800 cittadini hanno firmato. Aderiscono forze sociali e politiche, da ParmaBene Comune al Prc e l'Italia dei Valori

Ospedale Vecchio. L'Ambulatorio ha avviato una campagna di raccolta firme per salvarlo. Utilizzando lo spazio concesso dal Fai che si pone a tutela di alcuni luoghi di particolare interesse sul territorio italiano. Il censimento del Fondo per l'Ambiente Italiano dei luoghi del cuore è realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo e sotto l'altro patronato del Presidente della Repubblica. La raccolta firme, che ha già raccolto l'interesse di più di 800 persone si conclude il 30 ottobre. "Questo è l'appello con cui l'Ambulatorio invita i cittadini parmensi,  italiani e stranieri ad adottare l'Ospedale Vecchio come luogo del  cuore: Se vuoi bene all'Ospedale Vecchio di Parma, aiutalo a restare un bene  pubblico - cioè di tutti noi! - e a conservarsi nella sua integrità  artistica.

"Da quarant'anni era un polo efficiente di biblioteche, archivi,  circoli e cooperative sociali. Da dieci anni hanno sospeso gli interventi di manutenzione ordinaria  dell'edificio. Da dieci anni tentano di svenderlo per metà a un privato e sventrarlo  per ricavare alberghi, residence e boutique negli spazi rinascimentali  e neoclassici. Hanno già cacciato via archivi e circoli, ora vogliono  sfrattare la biblioteca, la cineteca, l'ultimo storico circolo e una  cooperativa di assistenza a persone disabili. Finora i cittadini sono riusciti a bloccare la privatizzazione  definitiva e lo scempio. Anche la legge lo vieta. Ma ora c'è bisogno anche del tuo soccorso!".

Alla campagna stanno aderendo alcune forze sociali e politiche della città. "Apprendiamo con piacere -dicono da ParmaBene Comune- che anche l'Italia dei Valori, dopo PdCI e PRC, ha annunciato il suo sostegno alla campagna per salvare l'Ospedale Vecchio di Parma. Riteniamo questa raccolta firme molto importante, non solo e non tanto per vincere il concorso FAI, quanto e soprattutto per far conoscere la situazione di questo monumento, che deve essere restaurato e riconsegnato alla città come spazio pubblico. Crediamo che un processo di progettazione partecipata, studiato ad hoc per la situazione dell'Ospedale Vecchio e del contesto cittadino nel quale esso vive, possa fornire l'occasione per un percorso di reale coinvolgimento della cittadinanza nella cura e nel riuso di un bene comune.

"Pensiamo che salvare l'Ospedale Vecchio significhi anche immaginare l'Oltretorrente come quartiere pilota per la sperimentazione di nuove forme di vita collettiva e di nuovi spazi di socialità e cultura. A nostro parere, l'unico modo per risolvere veramente il problema della sicurezza è offrire luoghi ed occasioni che favoriscano lo scambio e l'incontro fra culture e generazioni, abituandoci a vivere i nostri quartieri in modo attivo, partecipato e solidale. ParmaBeneComune si impegna a sostenere la campagna di informazione e sottoscrizione promossa dall'Ambulatorio dell'Ospedale Vecchio ed invita tutti e tutte a firmare on line o nei diversi punti di raccolta in città per l'Ospedale Vecchio come luogo del cuore nel concorso del FAI. Auspichiamo l'impegno a sostenere questa campagna da parte dell’Amministrazione comunale  delle forze sociali, politiche e sindacali della nostra città".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Salute

Come calcolare l'Indice di Massa Corporea

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 170 casi e un morto

  • Cronaca

    Covid: "Negli ultimi giorni abbiamo ricoverato molti giovani"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento