Pablo, il Consiglio propone di intitolare un parco a Don Enzo Valenti

L'assemblea di quartiere ha votato all'unanimità la proposta del consigliere Glauco Santi. Il parco è situato tra via Colli e via De Sica, dietro la Chiesa di Sant'Evasio di cui proprio il parroco fu il fondatore

Durante l'ultimo Consiglio di Quartiere Pablo di giovedì 17 febbraio 2011, il consigliere Glauco Santi ha proposto di intitolare il Parco situato fra via Colli e via De Sica (dietro l'attuale Parrocchia di Sant'Evasio) alla figura di Don Enzo Valenti, parroco di detta Chiesa per quasi 40 anni.

Il consigliere Santi ricorda che "Nel caldo 1968 parmigiano venne inaugurato l'edificio di culto. Parimenti, in quegli anni, sorgevano, come funghi, i palazzi del quartiere attorno a via Abbeveratoia, via Fleming o via Jenner. I fedeli, nei primi tempi, dovevano riunirsi in una sorta di "baracca". Era perciò necessario un dignitoso edificio per accogliere l'assemblea di una comunità cristiana composta oltre che da parmigiani anche da una popolazione immigrata dalla montagna del parmense o dal meridione italiano".

Io stesso arrivavo, per ragioni di lavoro di mio padre, dirigente delle Poste, nel 1978, proveniente dalla Romagna. Sono stato da subito accolto nella comunità parrocchiale ed ho trovato un clima di fraternità e operoso impegno sia sul versante religioso che su quello di impegno sociale e caritativo. Vi era il Circolo Anspi "La Ruota", luogo di ritrovo ricreativo, di cinema, teatro, conferenze e tante altre iniziative a cui volentieri prendevo parte, fra un libro e l'altro di giovane studente, come me, al Liceo Sant'Orsola cittadino.

Il nuovo Quartiere che alla fine degli anni sessanta andava sorgendo trovava perciò il suo cuore pulsante in questo "parroco di periferia" dalle mille idee e iniziative. Credo che Don Enzo Valenti possa essere riconosciuto pubblicamente, non solo come il fondatore "storico" della Parrocchia di Sant'Evasio, ma anche fra i fondatori della vita sociale di questo quartiere. Se il Comune di Parma e il suo ufficio toponomastico riterrà di accettare questa proposta, votata all'unanimità dal Consiglio del Quartiere Pablo, credo che potremo avere un segno visibile e utile alla memoria storica di un uomo esemplare non solo per ciò che ha fatto negli anni a favore di questo quartiere, ma di tutta la comunità cittadina".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate per cambiare contratti luce e gas: Federconsumatori mette in guardia gli utenti

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

  • Fatture false, società fantasma e fondi di denaro 'occulti' per evadere il fisco, tre arresti: sequestrati immobili di lusso

  • Assicuratore-pusher 37enne gestiva un traffico di marijuana e hashish in Università: quattro arresti

  • Gioca 5 euro e vince 66 milioni di euro: maxi vincita al Superenalotto a Basilicagoiano

  • Lista delle 20 città più belle d’Italia: Fontanellato all'ottavo posto

Torna su
ParmaToday è in caricamento