''Paga globale', falsi certificati medici per malattie immaginarie: indagati anche 14 dipendenti

Alcuni lavoratori dell'azienda dell'imprenditore finito in manette avrebbero concordato con il datore di lavoro la presentazione di falsi certificati medici per 265 giorni di malattia

Sono accusati di truffa aggravata ai danni dello Stato 14 tra dipendenti ed ex dipendenti della società che si occupa di impiantistica industriale di Fidenza, finita al centro della maxi inchiesta della Guardia di Finanza di Fidenza che ha scoperchiato un sistema di falsi in grado di far risparmiare all'imprenditore 42enne finito in carcere ben 2 milioni e 600 mila euro. Secondo l'accusa i lavoratori avrebbero concordato, insieme al datore di lavoro, di presentare falsi certificati medici, che hanno consentito poi di far scattare le indennità dell'Inps. Si parla, sempre secondo gli inquirenti, di 365 giorni di malattia tra il 2011 e il 2016. In quelle giornate che avrebbero dovuto essere di malattia, invece, i dipendenti erano al lavoro. L'imprenditore avrebbe così risparmiato 10.500 euro di contributi in tre anni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Bonus affitto per famiglie e persone in difficoltà a causa dell'emergenza Covid: contributo fino a 1.500 euro

Torna su
ParmaToday è in caricamento