Cronaca

Pagliari e Maestri. "Questo non è il Governo del rinvio"

parlamentari del Pd Giorgio Pagliari e Patrizia Maestri, dopo 4 mesi dall'elezione al Senato della Repubblica e alla Camera dei Deputati tracciano un bilancio della loro attività parlamentare fanne le prime valutazioni, a mente fredda, del Governo Letta

I parlamentari del Pd Giorgio Pagliari e Patrizia Maestri, dopo 4 mesi dall'elezione al Senato della Repubblica e alla Camera dei Deputati tracciano un bilancio della loro attività parlamentare fanne le prime valutazioni, a mente fredda, del Governo Letta. Un Governo 'di servizio' che, secondo Patrizia Maestri "pur nelle difficoltà ha portato a termine una serie di provvedimenti importanti, come il decreto del Fare, il decreto sul lavoro e lo stanziamento di 18 milioni di euro per la disoccupazione giovanile. Sono particolarmente soddisfatta della legge contro il femminicidio, fortemente voluta dalle donne e dagli uomini del Partito Democratico. E' stato approvato anche il decreto cosiddetto 'svuotacarceri' che in realtà introduce pene alternative al carcere". 

Il senatore Giorgio Pagliari ha ricordato i vari passaggi legislativi che hanno portato all'attuale esecutivo ed ha insistito con forza sul fatto che sono stati fatti provvedimenti importanti per la collettività. "Va dato atto a questo Governo il fatto che non è il Governo del rinvio. Non è vero che è un Governo che non decide. Il dovere del Pd è dare un risposta all'emergenza sociale in corso: ci sono alcune riforme che devono essere portate a termine, come per esempio le riforme istituzionali. Tutti i provvedimenti sono stati approvati senza far uso della fiducia, come invece accadeva in passato. Ciò ha una valenza clamorosa, è una cosa che non accadeva da 7 o 8 anni". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagliari e Maestri. "Questo non è il Governo del rinvio"

ParmaToday è in caricamento