Cronaca

Pali Italia di Pizzolese, 140 lavoratori a rischio. Prc: "Solidarietà alle famiglie"

Il Gruppo Consiliare del Partito della Rifondazione Comunista ha presentato in tal senso, proprio oggi, una mozione urgente di solidarietà verso i lavoratori e le loro famiglie

"Il Circolo del Partito della Rifondazione Comunista di Torrile -si legge in una nota- apprende dai mezzi di informazione che la ditta Pali Italia di Pizzolese – Parma ha comunicato il collocamento in mobilità e quindi il licenziamento di 140 lavoratori, molti dei quali nostri concittadini. Restiamo sconcertati e preoccupati dalla decisione aziendale di voler dismettere l’attività produttiva di Parma  e invitiamo tutti i soggetti Istituzionali preposti (Provincia di Parma) ma anche i Sindaci dei Comuni principalmente interessati Parma, Torrile e Colorno, i rappresentanti sindacali e datoriali, a mettere in campo ogni utile azione al fine di evitare i licenziamenti.

Il Gruppo Consiliare del Partito della Rifondazione Comunista ha presentato in tal senso, proprio oggi, una mozione urgente di solidarietà verso i lavoratori e le loro famiglie, per evitare i licenziamenti, con l’auspicio di trovare una soluzione alla vertenza collettiva diversa e condivisa con i lavoratori e le Parti sociali. Il Circolo del PRC  invita, pertanto, tutte le forze politiche, sindacali e datoriali a dare un fattivo contributo, auspicando una soluzione positiva che sia condivisa con le Parti sociali e garantendo i livelli occupazionali. Ricordiamo che l’art. 1 della Costituzione recita che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro…e quindi il lavoro deve essere tutelato e difeso quale elemento fondante ed essenziale della democrazia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pali Italia di Pizzolese, 140 lavoratori a rischio. Prc: "Solidarietà alle famiglie"

ParmaToday è in caricamento