menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tecnopali, lavoratori in presidio davanti alla Prefettura

Buonuscite non ancora pagate e incertezze per il futuro aziendale: il pomeriggio del 28 aprile i lavoratori sono tornati davanti alla Prefettura in attesa dell'esito dell'incontro con il Prefetto, la dirigenza e i sindacati

Pali Italia. Oggi pomeriggio a partire dalle ore 14.30 davanti alla Prefettura di Parma i lavoratori dell'azienda di Pizzolese, in vertenza da mesi contro il piano di riorganizzazione aziendale, sono scesi ancora una volta in presidio in occasione di un incontro - tra azienda, una delegazione sindacale e il Prefetto di Parma- riguardante la vertenza Tecnopali, che da mesi vede impegnate le organizzazioni sindacali e i lavoratori che stanno portando avanti una lotta per il pagamento degli stipendi arretrari e per chiedere certezze sul futuro dell'azienda. I 50 ex dipendenti, usciti volontariamente dall'azienda in seguito ad un accordo aspettano ancora le buonuscite, dai 10 ai 14 mila euro a testa, concordate e sottoscritte in fase di accordo, che dovevano essere liquidate entro il 16 gennaio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento