menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parcheggio senza conducente: il Dipartimento di Ingegneria coinvolto nel progetto dell'Unione Europea

La partecipazione italiana al progetto è stata rappresentata dal Dipartimento di Ingegneria dell’informazione dell’Università degli Studi di Parma di cui fa parte anche il prof. Alberto Broggi

L’Unione Europea sviluppa un nuovo sistema di parcheggio per auto senza conducente. Sul progetto lavorano attualmente ricercatori di Germania, Italia, Regno Unito e Svizzera e per il quale sono stati effettuati test positivi all'aeroporto di Stoccarda all'inizio di quest'anno. L'UE ha investito 5,6 milioni di euro nel sistema, che sarà disponibile nei prossimi anni.

In futuro sempre più persone guideranno auto elettriche e passeranno da un modo di trasporto ad un altro, da cui la necessità di accrescere il numero e la gamma di possibilità di parcheggio negli snodi di trasporto. Per preparare questa evoluzione della mobilità, il consorzio V-CHARGE lavora ad un sistema interamente automatizzato di parcheggio e di ricarica per le auto elettriche nei parcheggi pubblici.

La partecipazione italiana al progetto è stata rappresentata dal Dipartimento di Ingegneria dell’informazione dell’Università degli Studi di Parma di cui fa parte anche il prof. Alberto Broggi, Direttore del Laboratorio RFID&VIS-LABS - Centro interdipartimentale sulle tecnologie di identificazione in radiofrequenza e con visione artificiale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento