menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma and Stars: 'Sull'annullamento dei primi concerti decliniamo ogni responsabilità'

"Ogni chiarimento potrà essere fornito al termine della rassegna: l’organizzazione si riserva di esporre tutte le circostanze tecniche e giuridiche, anche nel dettaglio, dalle quali il pubblico e la cittadinanza di Parma potranno comprendere pienamente la correttezza e la legittimità dell’operato degli organizzatori"

"“Parma and Stars” -si legge in una nota- rinnova l’appuntamento di domani, 8 luglio, con lo spettacolo “La dolce vita: la musica del cinema italiano” all’Auditorium Paganini, e dal 15 luglio la rassegna proseguirà regolarmente in piazza Duomo con gli altri 8 appuntamenti in programma: “El ultimo tango” (15 luglio), Giovanni Allevi & Orchestra (16 luglio), Momix (21 e 22 luglio), Franco Battiato (23 luglio), Orchestra Tzigana di Budapest (24 luglio), J-Ax (25 luglio), Siena Jazz (26 luglio).
 
Il calendario di spettacoli è confermato dall’organizzazione di “Parma and Stars”, nella speranza che possano cessare le polemiche, gli ostruzionismi e le strumentalizzazioni politiche intorno alla realizzazione della rassegna; poiché è il susseguirsi di tali questioni a danneggiare l’immagine della città, non certo l’allestimento della struttura necessaria allo svolgimento degli spettacoli, nell’assoluto rispetto del luogo, nel cuore della città ducale. Anche volendo, comunque, la rassegna ormai non può essere spostata da piazza Duomo, per ragioni tecniche (ma si ricorda che la location era stata indicata con largo anticipo, parecchi mesi fa).
 
In merito all’annullamento dei primi concerti, l’organizzazione declina ogni responsabilità, dopo avere esaminato le motivazioni tecniche del parere negativo espresso dalla Commissione di Vigilanza sui luoghi di pubblico spettacolo, che ha determinato la revoca della autorizzazione all’utilizzo di Piazza Duomo per la sera del 2 luglio scorso (notificata dal Comune di Parma soltanto alle 21.30) con il conseguente annullamento del concerto di Renzo Arbore.

Al fine di poter riprendere con la necessaria serenità la programmazione di “Parma and Stars 2015”, l’organizzazione non ritiene opportuno, tuttavia, documentare adesso le ragioni per cui nessuna responsabilità può esserle imputata con riferimento all’annullamento del concerto di Renzo Arbore e con riferimento alle cancellazioni dei concerti di Grignani e Masini, anche per non sollevare ulteriori polemiche che già troppo hanno danneggiato lo svolgimento della rassegna e l’immagine degli organizzatori.

Ogni chiarimento potrà essere fornito al termine della rassegna: l’organizzazione si riserva di esporre tutte le circostanze tecniche e giuridiche, anche nel dettaglio, dalle quali il pubblico e la cittadinanza di Parma potranno comprendere pienamente la correttezza e la legittimità dell’operato degli organizzatori e saranno messi nella condizione di giudicare i soggetti veramente responsabili delle impreviste, ma evitabili, cancellazioni".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento