Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Parma chiude per pandemia

Scuole di ogni ordine e grado chiuse, serrande abbassate per i negozi, tranne quelli essenziali come farmacie e alimentari: Parma e provincia in zona rossa, da oggi e almeno fino al 28 marzo

Da oggi, lunedì 15 marzo, Parma e provincia entrano in zona rossa. Più di 450 mila persone, che vivono nel nostro territorio, sono costrette a casa dal nuovo Dpcm del governo Draghi, almeno fino al 28 marzo. Le scuole di ogni ordine e grado - compresi asili nido e scuole materne - sono chiuse a partire da oggi con il 100% della didattica a distanza. Nelle prossime due settimane, infatti, i residenti di Parma e provincia subiranno tutte le limitazioni previste per la zona rossa. Dopo la decisione di venerdì scorso il passaggio da zona arancione a rossa, come annunciato, diventa effettivo a partire da oggi.

Con al crisi economica, conseguente alle chiusure e alle restrizioni per limitare la diffusione del contagio, che continua a mordere forte - sono quasi 1.500 le imprese del terziario che rischiano la chiusura definitiva - la nostra città si ritrova catapultata direttamente in zona rossa, come tutto il territorio regionale. Le associazioni di categoria, intanto, chiedono "ristori immediati per tutte le attività"

A partire da oggi, oltre alla chiusure, scattano le limitazioni sugli spostamenti – se non per motivi di lavoro, salute o necessità – anche all’interno del proprio Comune, insieme al divieto di fare visite a parenti e amici. E poi, ancora, stop alle attività commerciali ad eccezione di quelle essenziali come farmacie, parafarmacie, negozi di vendita di alimentari, edicole e altre specifiche categorie, e chiusura delle attività di servizi alla persona, come parrucchieri e barbieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ParmaToday è in caricamento