Comune, al via l'applicazione Parma in un click. Nuovo look per il sito internet

“Parma in un click è accessibile dalla home page del sito, è integrata con Google Maps e consente di visualizzare i diversi punti di interesse". Entro l'anno restyling completo del sito del Comune

Il sito del Comune si arricchisce di nuove funzioni e offre ai cittadini l’opportunità di navigare alla scoperta della città. Tutto questo grazie all’applicazione 'Parma in un click', che propone una mappatura per punti di interesse, utile sia per i cittadini che per i turisti. La nuova applicazione è stata presentata dal Sindaco e dall’assessore Giovanni Marani in una conferenza stampa.

“Parma in un click – ha spiegato Pizzarotti – è accessibile dalla home page del sito tramite un apposito banner, è integrata con Google Maps e consente di visualizzare i diversi punti di interesse. L’applicazione – ha continuato Pizzarotti – è stata realizzata grazie alla disponibilità di un privato che ha concesso in uso gratuito il programma su cui ha lavorato l’ufficio web del Comune. E i cittadini sono invitati a proporre segnalazioni, suggerimenti e correzioni, con accesso diretto dal sito. In settembre arriverà anche l’applicazione per lo smart phone.

Parma in un click – ha concluso – non è un mezzo propagandistico, ma vuole essere semplicemente uno strumento per dare modo al cittadino di trovare sulla rete ciò che gli serve”. Suddivisa in 15 categorie, con circa 500 punti di interesse, in continua espansione e aggiornamento, “Parma in un click” permette di  conoscere con facilità indirizzi e recapiti della città, spesso arricchiti di numeritelefonici, indirizzi email, siti web. In alcuni casi, come per musei, monumenti, luoghi da visitare, sono indicati inoltre gli orari di apertura, in altri vengono riportate informazioni aggiuntive, come numero dei posti auto complessivi e distanza dal centro per i parcheggi o discipline ospitate per gli impianti sportivi.

E’ possibile scegliere una categoria di punti di interesse (aree cani, scuole, cinema, farmacie, bike e car sharing, servizi etc.) così da visualizzarne la posizione precisa sulla mappa. Cliccando su ogni POI (Punto di Interesse) si ottengono tutte le informazioni utili per raggiungere e contattare il luogo selezionato. Per facilitare la consultazione della mappa è possibile utilizzare un motore di ricerca interno. L’applicazione è stata sviluppata da Michele Sacchi, che ha adattato gratuitamente il suo programma "PoiLocator" per il portale del Comune di Parma.

Ma le novità non si fermano a questo progetto. Infatti, nell’ottica di operare per la massima trasparenza, l’Amministrazione ha sviluppato una profonda trasformazione nel sito del Comune, che sarà portata a compimento entro l’anno. E’ previsto un completo restyling, dal punto di vista grafico e funzionale, sia del portale del Comune che di altri siti “satelliti”: in questo modo viene ottimizzata la fruizione, andando così incontro alle esigenze dei cittadini e incentivando la loro partecipazione alle attività del Comune. 

Per rendere il più fruibile possibile ad ogni cittadino l’accesso alle informazioni e ai documenti e razionalizzare la navigazione sono stati accorpati una decina di siti complessi all’interno della struttura principale del portale, permettendo inoltre una ricerca unificata che risulta in questo modo più agevole, semplice e veloce. “Nei prossimi mesi – come ha annunciato il Sindaco – si riporteranno dentro il sito del Comune quasi tutti i circa cento siti satelliti realizzati nel passato, con il vantaggio che tutto sarà reperibile con la ricerca automatica”

Un “nuovo look” renderà inoltre più comoda e intuitiva la navigazione. Ma ci sono anche disposizioni di legge da rispettare, e il Comune lo sta facendo puntualmente: dal 20 aprile 2013 è infatti in vigore il decreto legislativo n.33 /2013, riguardante il "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni", e anche per questo la struttura del sito web è stata adeguata ai nuovi obblighi di pubblicazione.

Gli scopi fondamentali del decreto trasparenza sono favorire la prevenzione della corruzione, attivare un nuovo tipo di “controllo sociale” (accesso civico), sostenere il miglioramento delle performance, migliorare l’accountability dei manager pubblici, abilitare nuovi meccanismi di partecipazione e collaborazione tra Pubblica Amministrazione e cittadini. Per raggiungere questi obiettivi è stata aggiunta una nuova sezione “Amministrazione Trasparente”, che contiene ogni informazione utile al cittadino per conoscere la struttura comunale nel suo interno e ogni atto da essa prodotto, in modo da semplificare l’accesso ai dati. Sono pubblicati, raggruppati secondo le indicazioni di legge, documenti, informazioni e dati riguardanti l'organizzazione dell'amministrazione, le attività e le sue modalità di realizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento