Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

La Regione dichiara lo Stato di Emergenza Climatica e Ambientale

Parma lo aveva fatto il 22 luglio

La Regione Emilia-Romagna conferma il proprio impegno per la lotta al cambiamentoclimatico, che la vede già impegnata da anni. E fa proprio l’allarme lanciato dai ragazzi Fridays for Future, il grande movimento studentesco nato in risposta all’attivismo di Greta Thumberg, che negli ultimi mesi sta spingendo migliaia di ragazze e ragazzi a scioperare il venerdì per chiedere azioni concrete in difesa dell’ambiente, reclamando il proprio diritto al futuro con l’obiettivo di “zero emissioni” al 2030.

E lo fa anche formalmente, perché proprio ieri la Giunta regionale ha deliberato la dichiarazione di emergenza climatica e ambientale “quale assunzione – si legge nel documento - di consapevolezza e responsabilità politica, per il coordinamento e rafforzamento delle politiche, azioni e iniziative volte al contrasto del cambiamento climatico”.

Oggi il presidente, Stefano Bonaccini, insieme all’assessore regionale all’Ambiente, Paola Gazzolo, ha incontrato una delegazione dei gruppi Fridays for Future emiliano-romagnoli, iniziando così un percorso di ascolto e confronto con l’obiettivo di condividere una ‘road map’ il più possibile comune verso una riduzione sensibili delle emissioni climalteranti.  

Il gruppo regionale Fridays for Future aveva inviato nei giorni scorsi un documento con la richiesta di mettere al centro dell’agenda politica regionale la lotta al cambiamento climatico a partire dalla “dichiarazione di stato di emergenza climatica e ambientale, riconoscendo le responsabilità storiche del cambiamento climatico”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione dichiara lo Stato di Emergenza Climatica e Ambientale

ParmaToday è in caricamento