Parma Gestione Entrate choc, il Pm: "22 mila false notifiche ai parmigiani": 5 indagati

Ecco come funzionava il sistema per il recapito degli atti

Migliaia di false notifiche recapitate ai malcapitati parmigiani che si sono visti arrivare a casa multe ed ingiunzioni di pagamento taroccate, nel periodo compreso tra il 2012 ed il 2016. E' questa la pesante accusa della Procura di Parma nei confronti della società pubblico-privata che si occupava della riscossione di tutte le entrate comunali, sia tributarie che extratributarie. L'inchiesta, portata avanti dalla Procura e coordinata dalla Pm Paola Dal Monte, è stata condotta dalla Guardia di Finanza, in collaborazione con la Squadra Mobile. Nei giorni scorsi sono arrivati gli avvisi di conclusione indagini per Pier Luigi Allegri, ex direttore generale di Parma Gestione Entrate, Enrico Rosi, ex presidente della Partecipata e per Federico Merli, amministratore di Parma recapiti e Docmail. Nel registro degli indagati sono stati aggiunti anche Maria Cristina Saccani, commercialista ed ex presidente di Parma Gestione Entrate e Natalia Craciun, dipendente della società Parma recapiti e Docmail. Le accuse nei loro confronti sono falso materiale in atto pubblico, emissione di fatture false e dichiarazione fraudolenta. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

Torna su
ParmaToday è in caricamento