menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma Infrastrutture, Isabella Pedroni si dimette. Al suo posto Giuliano Chiari

L'Amministratore Unico Isabella Pedroni ha rassegnato le dimissioni all’Assemblea della Società. Al suo posto un commercialista di Parma. Il sindaco: “Ripartire con gli atti necessari per continuare a garantire i servizi alla città”

"Da oggi la società “Parma Infrastrutture” -si legge in una nota- partecipata del Comune di Parma, ha un nuovo amministratore unico. Si tratta di Giuliano Chiari, commercialista di Parma, che vanta una notevole esperienza in materia tributaria. Il commercialista parmigiano sostituisce Isabella Pedroni, che ha rassegnato con lettera formale le sue dimissioni immediate e irrevocabili dalla carica, presentandole nell’ambito dell’Assemblea societaria.

Il sindaco ha preso atto della decisione della dottoressa Pedroni, esprimendo il suo rincrescimento per la scelta maturata dalla manager e l’ha ringraziata per la preziosa e fattiva collaborazione prestata in un anno di lavoro particolarmente intenso al vertice della partecipata. Le difficoltà operative e la situazione di tensione finanziaria, che hanno ostacolato la corretta programmazione delle attività sia dal punto di vista prettamente tecnico, che di sviluppo e di organizzazione hanno indotto Isabella Pedroni “a rimettere la carica, riponendo la fiducia conferita a disposizione dell’ente di controllo”. 

In considerazione del momento particolarmente delicato che sta attraversando Parma Infrastrutture, giunta ad un bivio sul suo destino futuro e oggetto di indagine della Guardia di Finanza per un contenzioso fiscale di notevoli proporzioni riferito agli anni antecedenti al 2012, l’assemblea ha quindi proceduto immediatamente alla nomina del nuovo Amministratore nella persona del dottor Giuliano Chiari, che resterà in carica per un anno, al termine del quale la stessa assemblea riesaminerà la questione.

Al nuovo amministratore è stato dato mandato in primo luogo di garantire la continuità aziendale e l’erogazione dei servizi per la città, quindi di mettere in atto tutte le soluzioni necessarie per gestire il “processo verbale di constatazione” aperto dalla Guardia di Finanza (e a questo proposito potrebbe essere molto utile la sua esperienza di tributarista), di chiudere rapidamente il bilancio consuntivo 2013 e di gestire il bilancio 2014. Il sindaco Federico Pizzarotti, nell’occasione, ha assicurato la massima collaborazione con la Guardia di Finanza, che anche in questi giorni si è presentata in Comune per prendere visione della documentazione riguardante Parma Infrastrutture".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 134 contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Omicidio di via Volturno: Patrick Mallardo non risponde al Gip

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento