Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Parma Infrastrutture, Iotti: "Personale del Comune 'costretto' a trasferirsi?"

Duro attacco del consigliere del Pd alla giunta a 5 Stelle. Interrogazione agli assessori Capelli e Alinovi: "Invece di assistere ad un deciso cambio di rotta, la giunta grillina studia la continuità peggiore"

Parma Infrastrutture e personale del Comune di Parma. Duro attacco del consigliere del Pd Massimo Iotti alla giunta a 5 Stelle e all'assessore al Bilancio Gino Capelli. Iotti interroga gli assessori Capelli e Alinovi con l'obiettivo di "fare chiarezza su alcuni movimenti di personale". Secondo il consigliere infatti "il personale dell’ufficio tecnico comunale, e forse dei servizi operativi, che verrebbe forzatamente ‘costretto’ a trasferirsi con un ‘comando’ alla società partecipata Parma Infrastrutture". Un'accusa molto grave che non mancherà di suscitare polemiche.

"Da più parti -esordisce Massimo Iotti- si stanno diffondendo segnali poco rassicuranti circa manovre che coinvolgono il personale dell’ufficio tecnico comunale, e forse dei servizi operativi, che verrebbe forzatamente ‘costretto’ a trasferirsi con un ‘comando’ alla società partecipata Parma Infrastrutture. Tale manovra, in precedenza bloccata dopo proteste e contestazioni, cade nel peggior momento possibile.

Dopo che la Procura di Parma ha visto confermate le accuse sulle speculazioni passate, circa sospetti trasferimenti patrimoniali e manovre per eludere il patto di stabilità e i vincoli di bilancio quindi le regole di legge della finanza pubblica, dopo aver sentito l’Assessore Capelli dichiarare che la società andrebbe chiusa, assistiamo ad un balletto di voci in totale e pericolosa contro-tendenza.

PARMA INFRASTRUTTURE: UN ELEFANTE MALATO

Parma Infrastrutture, va ricordato, è società al 99,9% del Comune di Parma, possiede quasi tutto il patrimonio comunale disponibile, per disastrose scelte amministrative della Giunta Vignali di centro-destra, non ha struttura non ha personale proprio, ma controlla tutte le manutenzioni le gestioni e le opere pubbliche comunali da realizzare. Come fa? Usa lo stesso personale comunale: libertà di produrre indebitamento, libertà di assumere altro personale senza vincoli, ma chi fa andare le cose sono gli stessi dipendenti comunali, che lavorano per altra società.

Invece di assistere ad un deciso cambio di rotta, la giunta grillina studia la continuità peggiore. Si sente infatti parlare di trasferimento forzato del personale comunale, o peggio ancora lo scenario di una cessione di ramo d’azienda, ovvero ‘trasferimento di competenze’, una pura azione di tipo privatistico verso una società sull’orlo del tracollo finanziario, con tutto il personale comunale messo in una situazione a rischio.

E’ la solita manovra per falsare i conti e far tornare il patto di stabilità e i conti comunali con manovre che in altri casi sono ormai chiaramente definite irregolari, per non dir di peggio. E’ noto infatti che in questo momento, le norme di contenimento della spesa, impongono ai Comuni il divieto di assumere e di contrarre nuove forme di indebitamento. Quello che un tempo non riuscirono a fare, emerge ora con la giunta grillina con tutte le forzature e le ambiguità possibili. Ma la domande da chiedere riguardano anche la regolarità del recente passato e dei tentativi in corso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma Infrastrutture, Iotti: "Personale del Comune 'costretto' a trasferirsi?"

ParmaToday è in caricamento