menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma-Juve, assalto al bar Gianni: un ferito. Scontri post partita

Verso mezzogiorno secondo alcuni testimoni una sessantina di persone a volto coperto hanno fatto irruzione nello storico ritrovo dei supporter del Parma. Ci sarebbe una persona ferita alla testa

Parma-Juve. Alta tensione in città per l'arrivo dei tifosi da Torino. Il pericolo di incidenti tra le due tifoserie si è purtroppo concretizzato verso mezzogiorno quando secondo alcuni testimoni sul posto più di cinquanta persone a volto coperto avrebbero assalito il Bar Gianni di via Duca Alessandro, storico ritrovo degli Ultras del Parma, servendosi di alcuni bastoni. Una persona sarebbe stata ferita alla testa. Verso le 12.30 circa sette camionette di polizia in assetto antisommossa hanno raggiunto la zona dello stadio per vigilare sulla situazione. I controlli si sono fatti più serrati per scongiurare il rischio di ulteriori episodi di violenza.

Nuovi scontri al termine dell'incontro tra Parma e Juventus all'esterno dello stadio. Secondo le prime informazioni, alcuni ultras si sarebbero affrontati all'esterno della curva sud, settore riservato alla tifoseria ospite, e ci sarebbe un ferito, un tifoso della Juventus è stato soccorso da un'ambulanza del 118. Le sue condizioni comunque non desterebbero preoccupazione.

Il titolare del locale ha avuto la prontezza di riflessi di chiudere le saracinesche del negozio ma all'esterno le persone autrici dell'aggressione hanno devastato l'area utilizzando bidoni dell'immondizia e le transenne metalliche posizionate per delimitare la zona pedonale dello stadio. Sul posto è intervenuta la polizia, per ora si registrano due contusi nella fila dei tifosi del Parma ed alcuni bambini sotto choc.

AGGIORNAMENTI. All'assalto al bar degli ultras gialloblù sarebbero stati circa una settantina di tifosi della Juventus, arrivati a Parma con due pullman, non accreditati, che sarebbero così riusciti ad arrivare al limite della zona pedonale attorno allo stadio dove è presente il locale preso di mira. Secondo i primi riscontri si tratterebbe di un gruppo di supporter bianconeri arrivati da Milano. L'area attorno al bar è andata completamente distrutta mentre il locale, grazie alla prontezza di riflessi del gestore, é stato preservato dall'assalto grazie alle saracinesche abbassate. Il bilancio finale è di due contusi, il più grave uno è un 38enne di Busseto (Parma) ferito alla fronte ma già dimesso. Si segnalano anche alcuni tafferugli, senza feriti, nella zona di San Leonardo, area a nord della città limitrofa la casello autostradale di Parma.

AGGUATO INATTESO? Un agguato studiato a tavolino e scattato attorno alle 12. Secondo le prime testimonianze raccolta dalla polizia, all'esterno del locale, uno dei bar dove si riuniscono tradizionalmente i tifosi del Parma prima della partita e circa duecento metri dallo stadio, sono prima sfrecciate due auto poi l'arrivo dei circa settanta ultras bianconeri. La loro carica, come detto, non ha però colto di sorpresa il gestore del locale che subito ha avvisato i clienti e abbassato la saracinesca. Un'azione fulminea, durata solo pochi secondi, con gli assalitori che sono già fuggiti verso la curva ospite all'arrivo della polizia. Un'azione come studiata a tavolino ma tutto sommato inattesa.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento