Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Parma resta in zona rossa, ma l'indice Rt è sceso all' 1,16

Restrizioni possibili fino a dopo Pasqua, con un cambio di fascia dal 6 aprile in poi. Oggi la decisione

Parma dovrebbe restare in zona rossa almeno per un'altra settimana. La buona notizia però che in Regione l'indice Rt è sceso all'1,16 e un eventuale ritorno in zona arancione si potrebbe ancora sperare. Ma a partire dalla settimana prossima. Perché  dall’ultima ordinanza emessa dal ministro della Salute però devono trascorrere due settimane. Il monitoraggio del 19 marzo servirà dunque per fornire indicazioni, ma quello determinante arriverà il 26 marzo. Se i valori saranno in discesa ci potrebbe essere il passaggio delle rosse in arancione e la riapertura di alcune attività con una nuova ordinanza.

Come ogni venerdì, è il giorno del monitoraggio che regola i colori delle regioni e la vita dei cittadini. Al ministero della Salute non si prevedono per oggi grandi cambiamenti, a parte l’attenzione sulla Sardegna per valutare se abbia ancora i requisiti di sicurezza che permettono di restare in fascia bianca.

Per il resto d’Italia, le regioni passate in rosso una settimana fa invece devono attendere. Si tratta di Lombardia, Lazio, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte, Veneto, Marche, Molise, Puglia e Trento.

Per questi territori la data chiave è il 26 marzo. Se fra una settimana i dati del monitoraggio mostreranno un miglioramento le Regioni rosse potranno passare nella fascia più bassa e molti negozi e attività, compresi i parrucchieri e i centri estetici potrebbero riaprire.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma resta in zona rossa, ma l'indice Rt è sceso all' 1,16

ParmaToday è in caricamento