menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma corteggia i turisti russi. E Pizzarotti festeggia i 40 anni a Mosca

Una delegazione parmigiana, capitanata dal sindaco Pizzarotti, è a Mosca per un progetto di promozione turistica. Conferenza all'Ambasciata Italiana a Mosca: "Una citta' ricchissima da tutti i punti di vista, un esempio di quell''Italia minore' purtroppo ancora troppo poco frequentata dai turisti russi"

Parma corteggia per la prima volta i turisti russi giocando l'asso del bicentenario di Giuseppe Verdi, che aveva gia' messo piede in questo Paese alla corte dello zar Alessandro II, per il quale compose 'La Forza del Destino' ottenendo uno straordinario successo alla prima del Marinski nel 1862. Primo ospite dell'Anno incrociato del Turismo Italia-Russia, Parma ha mostrato oggi all'ambasciata italiana di Mosca anche tutte le altre sue carte per aumentare la quota di visitatori russi, ancora troppo bassa sul circa 25% di turisti stranieri, come ha sottolineato il sindaco Federico Pizzarotti.

''Una citta' ricchissima da tutti i punti di vista, un esempio di quell''Italia minore' purtroppo ancora troppo poco frequentata dai turisti russi e sulla quale vuole puntare l'anno incrociato del turismo tra i due Paesi'', ha sottolineato il numero due dell'ambasciata, Giovanni Iannuzzi. Città d'arte e storica capitale del Ducato di Parma e Piacenza, dimora di architetture romaniche tra le più caratteristiche in Italia, antica sede universitaria e dal 2002 sede dell'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, Parma ha proposto percorsi artistico-culturali legati alle celebrazioni dell'anno verdiano, alla vita e alle opere di grandi pittori parmensi, come il Parmigianino e il Correggio, ai Castelli di Parma e Piacenza, alle eccellenze enogastronomiche.

I percorsi culturali si sviluppano ripercorrendo la vita e le opere di Giuseppe Verdi, con l'itinerario ''L'aure dolci del suon natal'', ma pure con le proposte legate alla vocazione musicale della città, che ha dato i natali anche al Maestro Arturo Toscanini, di cui sono visitabili la casa natale e il Museo. Una delle principali attrattive e' il Festival Verdi, con cui Parma celebra il bicentenario della nascita del maestro al Teatro Regio, uno dei maggiori templi della lirica in Italia. Ricco il cartellone, con opere che spaziano dal Simon Boccanegra (sino all'11 ottobre) al Falstaff, da I Masnadieri alla Messa da Requiem, sino a vari concerti. Oltre cinquanta gli appuntamenti che dalle sale del Regio si apriranno alla città. Le celebrazioni verdiane - per le quali sono previsti visti gratuiti a favore dei russi che intendono parteciparvi - proseguiranno fino a gennaio, con altri eventi culturali come la grande Mostra di Fernando Botero, l'esposizione dedicata al ''principe dei tipografi'' Bodoni, di cui ricorre quest'anno il bicentenario della morte

Ma Parma non si e' presentata solo come cultura. Il suo nome e' legato anche in Russia alle tradizioni e alle eccellenze enogastronomiche del territorio parmense, dal Parmigiano Reggiano al Prosciutto di Parma. In occasione dell'Anno del Turismo Italia-Russia, l'Academia Barilla proporra' al pubblico russo corsi e soggiorni presso l'Accademia per approfondire l'arte della cucina mediterranea. ''Parma offre una offerta completa per valorizzare quell'Italia ingiustamente definita 'minore' e che speriamo di far conoscere meglio ai russi nei prossimi mesi'', ha osservato il direttore Enit di Mosca Domenico di Salvo.

PIZZAROTTI FESTEGGIA I 40 ANNI. "Grazie a tutti degli auguri -ha scritto il sindaco su Facebook. Non avrei mai pensato che il compleanno dei miei 40 anni potessero trascorrere da Sindaco a Mosca visitando il Cremlino di notte. Stasera incontro con Ambasciatore Italiano, domani presentazione dei nostri prodotti e della nostra cultura a 138, tra tour operator, imprenditori e media. Insieme ai consorzi, Accademia Barilla e ai nostri incoming. Verdi e il cibo, un binomio vincente".

IL PROGETTO. Pizzarotti e una delegazione composta dai rappresentanti del Consorzio del Parmigiano Reggiano, del Prosciutto di Parma, del Consorzio di tutela dei Vini dei Colli di Parma, dell’Accademia Barilla, di Parma Incoming e Food Valley Travel sono a Mosca per promuovere il territorio parmigiano e le eccellenze locali. Oggi, lunedì 7 ottobre, è prevista una conferenza stampa presso l'Ambasciata Italiana a Mosca. Sotto l'obiettivo delle televisioni russe il sindaco e l'assessore al Turismo Cristiano Casa illustreranno le opportunità turistiche del territorio: 

Parma e Mosca più vicine nel segno di Verdi e della Food Valley
l'evento di oggi si chiama infatti 'Parma e il Festival di Verdi'. Per rendere possibile il progetto di promozione turistica una delibera comunale approvata il 2 ottobre ha stabilito un impegno di spesa di una massimo di 25 mila euro che andranno a finanziare soprattutto l'ospitalità di un gruppo di 15 tra operator e giornalisti russi invitati a Parma dal 23 al 26 di ottobre per un Educational Tour. 

Seguici su Facebook:https://www.facebook.com/ParmaToday

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Salute

Come calcolare l'Indice di Massa Corporea

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 170 casi e un morto

  • Cronaca

    Covid: "Negli ultimi giorni abbiamo ricoverato molti giovani"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento