Parma scende ancora in piazza: bar e ristoranti protestano contro le restrizioni

L'assessore al Turismo, Cristiano Casa: "Ho dato la disponibilità ad incontrarci subito da lunedì per capire ciò che potrà fare il comune"

Bar e ristoranti continuano a ribadire il loro malcontento per le decisioni del Dpcm del 24 ottobre. Le restrizioni del Governo, per il contenimento dell'epidemia da Coronavirus, penalizzano - secondo i ristoratori - l'intero comparto. E' sbagliata - a loro modo di vedere - la chiusura generalizzata alle 18 dei locali e sabato pomeriggio lo hanno ribadito in piazza Garibaldi.  Titolari e dipendenti di ristoranti, bar e pub si sono dati appuntamento in Piazza Garibaldi alle 18, per manifestare il loro malcontento.

"A loro - scrive l'assessore al Turismo Cristiano Casa su Facebook - ho espresso la vicinanza dell’amministrazione comunale. Ho dato la disponibilità ad incontrarci subito da lunedì per capire ciò che potrà fare il comune per loro e per farci interpreti delle loro legittime istanze ai livelli istituzionali superiori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento