Parma-Spal: ecco l'ordinanza contro la vendita di alcol

Tutte le informazioni

In vista dell'incontro di calcio Parma – Spal, in programma domenica 27 gennaio, alle 15, è stata predisposta, su richiesta della Questura di Parma, l'ordinanza che ha lo scopo di salvaguardare le esigenze di ordine e di sicurezza pubblica in occasione della manifestazione sportiva “PARMA CALCIO vs SPAL” di domenica 27 gennaio 2019, ore 15,00 disponendo, nelle tre ore antecedenti e nell’ora successiva la fine dell’evento sportivo, ossia dalle ore 12,00 fino alle ore 17,45, i divieti di seguito elencati.

Divieto assoluto di vendita, somministrazione e consumo (fatta eccezione per la sola somministrazione al tavolo effettuata congiuntamente ai pasti) di bevande alcooliche con gradazione superiore a 5°, in contenitori di qualunque specie e materiale, all’interno del perimetro delimitato dalle seguenti strade, pure ricomprese: via Zarotto, via Montebello, via Bizzozzero, via Solferino, via Farini, via Repubblica, via Emilia Est.

Divieto assoluto, all’interno del perimetro sopra indicato, di vendita di bevande non alcoliche in contenitori di vetro o lattine in alluminio, prevedendosi in sostituzione la vendita in contenitori di carta o plastica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’inottemperanza alle disposizioni ordinatorie costituisce illecito amministrativo ed è punibile con la sanzione pecuniaria da € 25,00, ad € 500,00, con pagamento in misura ridotta pari ad € 50,00 e la vigilanza sull’ottemperanza sarà effettuata dalla Polizia Municipale e dalle Forze di Polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • "Chi non è residente deve lasciare l'abitazione": a Parma la truffa del falso avviso del Ministero dell'Interno

Torna su
ParmaToday è in caricamento