Parmigiano Reggiano: 700 studenti di Roma per la cottura a fuoco di una forma

Settecento ragazzi appartenenti a 14 scuole di 13 municipi di Roma capitale saranno i protagonisti di una delle tappe più affascinanti della campagna di educazione alimentare “Sono come mangio”, lanciata dal Consorzio del Parmigiano Reggiano

Settecento ragazzi appartenenti a 14 scuole di 13 municipi di Roma capitale saranno i protagonisti di una delle tappe più affascinanti della campagna di educazione alimentare “Sono come mangio”, lanciata dal Consorzio del Parmigiano Reggiano. Venerdì 30 maggio, infatti, nella Città dell'Altra Economia, nel Rione Testaccio, i giovani studenti romani assisteranno insieme ad un evento per loro sicuramente inedito: la cottura di una forma di Parmigiano Reggiano con fuoco a legna. Protagonisti, insieme ai ragazzi, alcuni maestri casari, i garzoni del fuoco e gli animatori della cooperativa Creativ, partner del Consorzio in questo progetto di educazione alimentare che si sta sviluppando in 6 regioni italiane con il coinvolgimento di 800 insegnanti ed oltre 13.000 alunni delle scuole primarie diEmilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto, Toscana e Lazio, nonché della capitale.

“Sono come mangio” è un innovativo viaggio alla scoperta del cibo, delle buone abitudini alimentari e della storia di uno dei più grandi prodotti tipici italiani. Il progetto mira anche a stimolare l’utilizzo dei cinque sensi nell’approccio al cibo, grazie ad un prodotto, come il Parmigiano Reggiano, che funge anche da collegamento tra le diverse discipline scolastiche (dalla storia alla geografia, alle scienze, alla matematica). 

“Con questo progetto - sottolinea il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Giuseppe Alai – puntiamo a far sì che i ragazzi siano più consapevoli della ricchezza del nostro Paese sul versante dell’offerta alimentare e, soprattutto, dello straordinario legame che esiste tra prodotti e territorio, valorizzando in tal modo anche la storia, la cultura, le tradizioni, le risorse ambientali che danno origine ai nostri alimenti”.
La tappa romana del progetto è stata fortemente voluta da Alessandra Cattoi, titolare dell’Assessorato Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità di Roma Capitale, da sempre attenta alle sperimentazioni innovative a scuola, che ha deciso di investire nella formazione ad un bene comune quale è la corretta alimentazione.

Allo spettacolare evento in programma venerdì 30 maggio al Testaccio dalle 10,00 alle 12,00, seguirà la premiazione dei vincitori del concorso “Sono Come Mangio: l’Avventura”, rivolto agli studenti romani i quali, negli ultimi due mesi, si sono impegnati nella realizzazione di elaborati (film, disegni, immagini) che mettessero in luce l’importanza dell’educazione alimentare. A quanti hanno realizzato la migliore presentazione saranno assegnati un computer portatile, un videoproiettore o un diffusore audio.Al progetto è stata dedicata una specifica sezione del sito del Consorzio (www.parmigianoreggiano.it), con una parte accessibile a tutti e una, invece, riservata agli insegnanti accreditati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SONO COME MANGIO
Rievocazione dell’antica cottura a legna del Parmigiano Reggiano
Città dell’Altra Economia  -  ex Mattatoio di Testaccio - Largo Dino Frisullo - Roma
Venerdì 30 maggio – dalle 10.00 alle 12.00

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Parma, un positivo al covid: scatta il ritiro per la squadra

Torna su
ParmaToday è in caricamento