Cronaca

Non riusciva più a pagare l'affitto, parrucchiera si toglie la vita

Il corpo senza vita di F.L., parrucchiera parmigiana di 36 anni, è stato ritrovato in una pozza di sangue su una spiaggia di Ostia. "Volevo morire davanti al mio amato mare" ha scritto in un biglietto

Cadavere sulla spiaggia di Ostia (foto: AdnKronos)

Non ce l'ha fatta a continuare a vivere con il peso dei problemi economici e ha deciso di togliersi la vita. Il cadavere di F.L., parrucchiera parmigiana di 36 anni, è stato ritrovato in una pozza di sangue questa mattina intorno alle 7 su una spiaggia di Ostia Ponente.
"Voglio vedere Roma e morire davanti al mio amato mare", c'era scritto in un biglietto lasciato prima di morire. La donna, come hanno spiegato i carabinieri, si è colpita più volte il petto e il torace con un coltello. Da tempo aveva problemi economici e non riusciva più a pagare l'affitto del locale che le serviva per lavorare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non riusciva più a pagare l'affitto, parrucchiera si toglie la vita

ParmaToday è in caricamento