menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune, la "scure" dell'austerity si abbatte sulle partecipate

Cambiano le linee guida che regolano il trattamento economico degli amministratori. I rimborsi spese saranno limitati “alle sole spese di viaggio effettivamente sostenute". Le società dovranno adeguarsi alle nuove regole

Cambiano le linee guida che regolano il trattamento economico degli amministratori di società partecipate dal Comune di Parma. Con una delibera di Giunta del 30 maggio scorso l'amministrazione Pizzarotti ha introdotto alcuni correttivi voluti anche dall'opposizione in un recente Consiglio Comunale.

In particolare la scure si è abbattuta sui rimborsi spese che d'ora in poi saranno limitati “alle sole spese di viaggio effettivamente sostenute per la partecipazione ad ognuna delle sedute dei rispettivi organi assembleari ed esecutivi, nonché per la presenza necessaria presso la sede degli uffici per lo svolgimento delle funzioni proprie o delegate”.

Tali spese saranno rimborsabili per un quinto del prezzo della benzina per ogni chilometro di distanza dalla residenza al luogo di svolgimento incarico di amministratore e ad esse potranno essere aggiunte le spese autostradali, quelle di parcheggio e per i biglietti del servizio di trasporto pubblico.

Cambia anche il rapporto tra posizioni dirigenziali e dotazione di personale, che dovrà essere non inferiore a quella in essere nel Comune di Parma e comunque, fatta salva la possibilità di deroghe motivate, non possono essere previste posizioni dirigenziali in strutture con meno di 100 dipendenti o posizioni di responsabilità equiparabili a “posizioni organizzative” in strutture con meno di 10 dipendenti. Inoltre i trattamenti retributivi dovranno essere coerenti con quelli di analoghe posizioni professionali presenti presso il Comune di Parma.

Con la delibera si dà dunque mandato agli organi amministrativi delle singole società di procedere all’immediato adeguamento della propria struttura, della dotazione organica, dei rimborsi spese agli amministratori e del trattamento retributivo del personale nel pieno rispetto dei criteri e delle regole indicate. È previsto inoltre l' eventuale recupero di somme erogate in difformità alle disposizioni deliberate.

In definitiva il documento mette nero su bianco alcune regole che, se rispettate, dovrebbero essere il primo punto di quel processo di austerity a lungo auspicato da maggioranza e opposizione. Vedremo nei prossimi mesi quali saranno le ricadute sugli attuali organici delle società partecipate dal Comune di Parma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Ultime di Oggi
  • Sport

    Troppa Atalanta, il Parma si arrende: manita di Gasp, altro schiaffo

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 86 casi e un decesso

  • Cronaca

    Parma, sì ad altre riaperture. E da metà maggio coprifuoco posticipato

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento