Corruzione e sanità: l'imprenditore Giuseppe Vannucci in Procura

Interrogatori per l'inchiesta Pasimafi: l'Ad della società AppMed è arrivato alle 12 di venerdì 12 maggio per essere ascoltato dal Gip Maria Cristina Sarli

Giuseppe Vannucci, l'imprenditore farmaceutico e amministratore delegato della società Appmed, arrestato nell'ambito della maxi inchiesta Pasimafi, il terremoto che ha scosso il mondo sanitatrio ed universitario parmigiano e non solo, si è presentato presso la Procura della Repubblica di Parma poco dopo mezzogiorno. Dovrà rispondere alle domande del Gip Maria Cristina Sarli: come gli altri arrestati è accusato di associazione a delinquere finalizzat alla corruzione. Vannucci si è presentato con il suo legale e non ha rilasciato nessuna dichiarazione ai giornalisti presenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Tragico scontro frontale tra auto e furgone a Parola: muore un 37enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Tra mercatini di Natale, teatri, concerti e vin brulè: ricchissimo week end di dicembre

  • Blitz in casa di un commerciante 46enne: in cantina 23 chili di hashish nascosti tra le bottiglie di vino

Torna su
ParmaToday è in caricamento