Pasimafi, Massimo Allegri torna in libertà

Il Gip ha deciso di revocare gli arresti domiciliari al medico anestesista, considerato il braccio destro di Guido Fanelli

Allegri tra gli avvocati Dalla Sala e Sanson

Massimo Allegri, il medico anestesista, considerato il braccio destro di Guido Fanelli è tornato in libertà dopo 27 giorni di arresti domiciliari. La richiesta di revoca del provvedimento infatti, avanzata dall'avvocato Paolo Dalla Sala, è stata accettata dal Gip Maria Cristina Sarli, che ha ritenuto che, nonostante la conferma del quadro indiziario, siano venute meno le esigenze cautelari: sono caduti quindi sia il rischi di reiterazione del reato che quello di inquinamento delle prove. Massimo Allegri è stato sospeso subito dopo l'arresto sia dall'Azienda Ospedaliera sia dall'Università di Parma. Allegri è indagato per abuso d'ufficio per il passaggio come ricercatore da Pavia a Parma: secondo l'accusa il regolamento del bando sarebbe stato costruito ad hoc, con la collaborazione anche del Rettore Loris Borghi, che poi si è dimesso per la vicenda. Ma il medico è anche accusato di associazione a deliquere poichè avrebbe ricevuto 6 mila euro dall'azienda Angelini: Massimo Allegri ha parlato per tre volte in Procura, chiarendo la sua posizione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

  • Via Langhirano, pauroso frontale tra auto e camion nella notte: un ferito gravissimo

Torna su
ParmaToday è in caricamento