menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passaggi a livello sulla Parma-La Spezia: 'La Regione sblocchi lo stallo nelle opere sostitutive'

Lo stallo nella realizzazione dei lavori di tre delle quattro opere sostitutive di passaggi a livello sulla ferrovia Parma – La Spezia nel territorio del Comune di Parma arriva in Consiglio Regionale

Lo stallo nella realizzazione dei lavori di tre delle quattro opere sostitutive di passaggi a livello sulla ferrovia Parma – La Spezia nel territorio del Comune di Parma arriva in Consiglio Regionale. A suonare la carica è Fabio Rainieri, vicepresidente dell’assemblea legislativa dell’Er che ha depositato un’interrogazione alla giunta per sbloccare  finalmente i lavori. 

“Il 3 settembre 2004 – spiega Rainieri - Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., Regione Emilia Romagna e i Comuni di Parma, Fornovo Taro e Collecchio hanno sottoscritto un accordo di programma inerente il raddoppio della linea ferroviaria Parma – La Spezia nel quale si erano concordate opere sostitutive di diversi passaggi a livello da sopprimere per ragioni di sicurezza nei territori dei tre comuni. Successivamente, il 3 febbraio 2009, RFI e Comune di Parma hanno stipulato una convenzione che prevedeva la realizzazione dei sottopassi in via Lemignano, via Roma e via Bergonzi e di un sovrappasso in via Pontasso; i lavori per queste opere sarebbero dovuti durare 3 anni ed essere ultimati entro il 2013”. Eppure – attacca Rainieri -, nonostante i ripetuti annunci fatti dal Comune di Parma di pronta consegna delle quattro opere sostitutive dei passaggi a livello, ne è stata ultimata una sola, il sottopasso di Via Lemignano, aperto solo da pochi giorni".

“Se a tutto aggiungiamo che il finanziamento complessivo per il raddoppio della Parma – La Spezia è stato revocato a fine 2011 dal Governo Monti e mai più ripristinato – continua Rainieri -, la situazione di totale abbandono è chiara a tutti. Ma così non possiamo andare avanti”.

“Se infatti è vero che la realizzazione delle opere sostitutive dei passaggi a livello a Parma risolverebbe rilevanti problemi di sicurezza stradale e di scorrimento del traffico urbano, è altrettanto vero che il Piano per le infrastrutture strategiche dell’Emilia- prevede tra le opere di livello prioritario 1 il potenziamento della ferrovia Parma – La Spezia. Potenziamento che dovrebbe andare di pari passo con la realizzazione del secondo tratto dell’autostrada TI-BRE che la Regione Emilia-Romagna ha erroneamente voluto sminuire a opera di livello prioritario 2”.

“Per questo – conclude Rainieri – invito la giunta regionale a intervenire perché i lavori vengano ultimati quanto prima e perché sia al più presto finanziato il potenziamento della Ferrovia Parma – La Spezia dando priorità alla realizzazione del tratto urbano nella città di Parma in modo che siano risolti i problemi di sicurezza e traffico dovuti ai rimanenti passaggi a livello di via Volturno e via Valera”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Covid: scendono i casi, salgono i morti

  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento