menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In marcia contro gli spacciatori: l'Oltretorrente dice basta allo spaccio

Intervista a Massimo Manghi, uno dei fondatori dell'associazione 'Oltretutto, Oltretorrente': "Ci siamo uniti, come cittadini, e vogliamo semplicemente riprenderci le strade del quartiere"

Massimo Manghi è uno dei fondatori dell'associazione 'Oltretutto, Oltretorrente', un gruppo di cittadini del quartiere che hanno deciso di unirsi per cercare di risollevare le sorti della zona, sempre più interessata da fenomeni di spaccio. Nei giorni scorsi l'associazione ha promosso una passeggiata contro i pusher nelle strade: abbiamo chiesto a Massimo perchè hanno indetto la manifestazione e queli scopi si prefiggeva. 

"Il senso della manifestazione -esordisce Manghi- era quello di dare una svolta positiva alla situazione delle strade in Oltretorrente, che si affacciano su viale Vittoria, via della Salute e via Gulli dove stazionano persone, giorno e notte, che da quello che possiamo vedere fanno commercio di droga. Per noi è una fonte di preoccupazione e di disagio: come abitanti del posto veniamo seguiti e 'analizzati' ogni volta come se fossimo dei compratori. Dopo due anni e mezzo di questa situazione ha raggiunto un livello di disagio tale per cui i cittadini si sono uniti per una svolta positiva. Vogliamo semplicemente riprenderci le strade del quartiere". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento