menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passi Carrai, giro di vite del Comune. Sanzione del 150% agli 'irregolari'

I controlli del Comune scattano dal 1° luglio. Si invitano i cittadini a regolarizzare la posizione per i pagamenti: versando 30 euro si avrà il cartello: per chi non paga sarà occupazione abusiva

Su disposizione del Comune di Parma, dal primo luglio prossimo, la società  “Parma Gestione Entrate” controllerà i passi carrai esistenti all’interno dei centri abitati del Comune di Parma, che risultano ancora sprovvisti di cartello regolarmente rilasciato dal Comune. Chi non avesse ancora provveduto a mettersi in regola, è quindi consigliato di regolarizzare spontaneamente la sua posizione. Per farlo dovrà recarsi presso gli sportelli del Duc e pagare quanto dovuto per Cosap anno 2013 e gli arretrati per gli anni antecedenti fino ad un massimo di cinque. All’atto del pagamento, verrà rilasciato il cartello regolamentare, dietro versamento di un rimborso spese fissato in 30 euro.

Coloro che già pagano regolarmente il canone, ma non hanno ancora provveduto a ritirare il cartello, potranno farlo sempre presso il Duc, versando solo i 30 euro di spese. Ai proprietari dei passi carrai che al momento della visita dei verificatori PGE non avranno provveduto a pagare il canone, verrà applicata una sanzione amministrativa pari al 150%, per occupazione abusiva. I passi carrai che risulteranno ancora sprovvisti di cartello, indipendentemente dal fatto  che siano o meno in regola con il pagamento Cosap, saranno passibili di accertamento della Polizia Municipale, per la violazione ai sensi dell’articolo 22 del Codice della strada

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento