Patrizia Verrusio, neo comandante dei Vigili: "Ascolteremo i cittadini"

È stata presentata ufficialmente stamattina in via del Taglio. Viene da Firenze dove ha ricoperto il ruolo di vice comandante, dove si è occupata dell'istituzione del Vigile di quartiere

Il compito che le spetta è difficile: far dimenticare l’ex comandante Govanni Maria Jacobazzi e tutte le contestazioni che hanno animato nei giorni scorsi i portici del grano. Ma lei Patrizia Verrusio, nuovo Comandante della Polizia Municipale di Parma non sembra essere spaventata: "Per me – ha esordito la Verrusio – il lavoro è una sorta di missione. Mi permette di stare vicino alle persone ed è questo l’aspetto positivo del lavoro che andrò a svolgere. Ho già incontrato gli agenti del Corpo e devo dire che l'impressione è stata ottima, ho visto tanta voglia di fare, soprattutto nei giovani che sono una risorsa fondamentale".

Per la presentazione ufficiale nella sede dei Vigili Urbani di via del Taglio, la Verrusio ha avuto due padrini d'eccezione. Il sindaco Federico Pizzarotti e l'assessore alla Sicurezza Cristiano Casa. "Il nostro obiettivo - spiega l'assessore Casa - era quello di trovare un comandante che avesse delle competenze specifiche nella gestione di un determinato nucleo, ma soprattutto serviva una persona che avesse già guidato un corpo in una città simile alla nostra. E adesso l'abbiamo trovata".

La neo comandante infatti prima di approdare a Parma è stata al servizio del Comune di Firenze. Un addio con tanto di frecciatina ai danni del sindaco Matteo Renzi, citato nei giorni scorsi anche da Pizzarotti in merito ai problemi avuti con i dipendenti toscani. Una situazione simile a quella di Parma: "I problemi che la vostra città sta affrontando - spiega la Verruti -  sono problemi normali che tutti i comuni stanno affrontando anche se spesso nessuno lo dice". Parole già note ai parmigiani. Per il corpo di Polizia Municipale di Parma infatti è un momento 'caldo': solo qualche giorno fa i Vigili contestavano il sindaco Pizzarotti sotto i portici del Grano e i loro fischietti si sentivano bene. A fine febbraio il Sulmp aveva denunciato la mancanza di attenzione della nuova amministrazione nei confronti del lavoro della Polizia Municipale"A Firenze - spiega la Verruti - c'è stato uno sciopero di 3 mila dipendenti. Quando ho sentito dei 300 qui mi è venuto da ridere".

Certo, Parma non è Firenze ma la sostanza non cambia: "Se c’è onesta intellettuale da entrambi le parti - aggiunge il comandante -, i problemi attraverso il confronto si risolveranno. Ritengo che la Giunta abbia la volontà di risolvere i problemi. I dipendenti devono capire che per legge i contratti andranno ricontrattati. Non c'è nessun Babbo Natale che possa portare buone nuove ma bisognerà sedersi a un tavolo e parlare".

La Verrusio prenderà servizio dal 2 aprile prossimo ma oggi ha già ben chiaro quale sarà il lavoro da fare: "Non ci sono delle priorità specifiche. Le cose vanno fatte tutte e per questo serve un atteggiamento mentale giusto e un dialogo con i cittadini". Come un'indagine statistica: "Bisognerà chiedere direttamente ai parmigiani cosa vorrebbero dai vigili". Una sorta di appello kennediano: "È una cosa che ho fatto anche a Firenze - spiega il neo comandante - e che ha portato a grossi risultati perché una volta indossata la divisa la nostra percezione dei problemi è diversa da quella dei cittadini. Per cui saranno i parmigiani a dirci cosa noi possiamo fare per loro. Da parte nostra garantisco la massima disponibilità all'ascolto. No ai vigili rambo".

CURRICULUM - Bolognese, laureata in Giurisprudenza presso l’Università di Bologna, ha conseguito un diploma di “specialista in diritto amministrativo e scienza dell’amministrazione" sempre all’Ateneo bolognese, ed è in possesso di un “Certificato di competenze superiori per coordinatori locali  alla sicurezza”, rilasciato dalla Regione Emilia Romagna.

Ha frequentato con profitto numerosi corsi di formazione sui temi della sicurezza e della gestione della Polizia Locale, ed è stata essa stessa incaricata in diverse occasioni come docente nelle materie relative al Codice della Strada, Diritto Amministrativo, Diritto Penale, rivolti soprattutto ad appartenenti dei corpi di Polizia Locale. Fra i committenti figurano la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Bologna e la Scuola Superiore di Pubblica Amministrazione.

Sposata e madre di due bambini, Patrizia Verrusio ha iniziato la sua carriera nel 1982 come agente di Polizia Municipale a Casalecchio di Reno. Nel 1989 è stata assunta prima come funzionaria, poi come dirigente al Comune di San Lazzaro di Savena, con l’incarico di Comandante della Polizia Municipale, quindi è stata chiamata a ricoprire incarichi dirigenziali diversi all’interno del Comune, creando fra l’altro l’Ufficio Relazioni con il Pubblico e sovrintendendo all’informatizzazione dell’Ente. Dal marzo 2002 è dirigente del Comune di Firenze, dove ha ricoperto inizialmente il ruolo di vicecomandante della Polizia Municipale, ricoprendo anche le funzioni vicarie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 2009 è stata chiamata a dirigere l’ufficio sul recupero dell’evasione fiscale; nel 2010 è stata reintegrata come vicecomandante del Corpo di Polizia Municipale con ordinanza del tribunale del lavoro; in seguito è stata assegnata alla direzione dei Servizi Demografici, ed infine, dall’ottobre 2011 ad oggi, si è occupata del recupero evasione fiscale presso i servizi finanziari del capoluogo toscano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento