menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Patti Smith - Foto parmatoday.it

Patti Smith - Foto parmatoday.it

Laurea ad honorem alla poetessa del rock Patti Smith

"Da bambina ero affascinata da questi oggetti che mia madre e mio padre tenevano in mano e osservavano così attentamente: i libri"

La cerimonia della consegna della laurea ad honorem a Patti Smith è iniziata: la sala è gremita - gli 800 posti dell'Auditoriun Paganini sono esauriti da settimane - e il pubblico è entusiasta. Il Rettore Loris Borghi ha consegnato alla Regina del rock la laurea in 'Lettere Classiche e Moderne', la prima laurea ad honorem per l'artista in Europa. Dopo una breve introduzione musicale del coro e dell’orchestra universitaria, la cerimonia ha preso il via con la relazione del Rettore Loris Borghi. A seguire Massimo Magnani, Presidente del Corso di laurea magistrale in Lettere classiche e moderne, ha letto la motivazione del conferimento, e Diego Saglia, Direttore del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali, ha pronunciato la laudatio. Dopo la tradizionale vestizione della toga accademica e la consegna della pergamena e del tocco da parte del Rettore Loris Borghi, Patti Smith tiene la sua lectio doctoralis, arricchita di alcune letture scelte dall’artista.

Patti Smith ha regalato al pubblico una lectio da brividi, una performance con letture di poesie e di brani tratti dal suo volume "M Train" e proiezioni di brani del documentario "Dream of Life", realizzato nel 2008 da Steven Sebring. "Da bambina ero affascinata da questi oggetti che mia madre e mio padre tenevano in mano e osservavano così attentamente: i libri. Mi chiedevo cosa ci fosse in loro e cosa significavano tutte quelle misteriose parole".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento