menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pizzarotti e il Prefetto Forlani firmano il Patto per la Sicurezza

Ci sono le firme del sindaco di Parma Federico Pizzarotti e del Prefetto Giuseppe Forlani in calce al documento siglato questa mattina, giovedì 3 dicembre in Prefettura "Per una città più sicura" - Ecco cosa prevede il Patto

Ci sono le firme del sindaco di Parma Federico Pizzarotti e del Prefetto Giuseppe Forlani in calce al documento siglato questa mattina, giovedì 3  dicembre in Prefettura "Per una città più sicura". Il "patto per la sicurezza" ha visto anche l'adesione del Questore Pier Riccardo Piovesana, del Comandante dei Carabinieri Massimo Zuccher, del Comandante della Guardia di Finanza Salvatore Russo e del Comandante del Corpo Forestale dello Stato Pierluigi Fedele. Tutti insieme per rendere più efficace il contrasto dei fenomeni criminosi e per migliorare e potenziare il controllo sul territorio: "E' un anno che ci stiamo lavorando - ha ricordato il prefetto Forlani - tante cose scritte in questo documento sono già avviate, ma abbiamo voluto metterle nero su bianco per dare certezze e continuità agli interventi in atto, per affermare la distinzione dei ruoli e la collaborazione fra le varie forze di polizia. La sicurezza urbana fa capo al Comune - ha portato come esempio il Prefetto - mentre la sicurezza pubblica è in carico allo Stato, ma le due cose vanno lette insieme per raggiungere risultati più positivi, ottimizzando gli sforzi. La sicurezza è oggi il risultato dell'azione congiunta di tanti soggetti che collaborano insieme. E un ruolo importante - ha concluso Forlani - lo hanno anche i cittadini, le segnalazioni tempestive e puntuali sono importantissime per contrastare la criminalità, quindi è giusto parlare di sicurezza partecipata".

Su questo tema ha insistito anche il Sindaco: "Il protocollo - ha ricordato Pizzarotti - nasce da un percorso intrapreso anche dal Comune sul tema della sicurezza e della percezione che ne hanno i cittadini. Per parte nostra abbiamo già messo in atto una serie di azioni concrete, quali l'implementazione della videosorveglianza, l'adeguamento degli apparati tecnologici e l'assunzione prevista di 10 agenti per la Polizia Municipale". Anche Pizzarotti ha rivolto un appello ai cittadini affinchè collaborino con le forze dell'ordine, ed ha annunciato l'imminente approvazione di una nuova legge, all'attenzione degli organismi di ANCI, che assegnerà più poteri ai sindaci per contrastare il degrado nelle città.

Dal questore Pier Riccardo Piovesana è arrivato l'appello a far sì "che non rimanga un documento autoreferenziale, ma che si traduca in un impegno pubblico verso i cittadini, che devono essere informati di ciò che facciamo, anche se nessuno mai saprà quanti reati sono stati evitati grazie alla presenza e al lavoro delle forze di polizia". 

Il Comandante della Guardia di Finanza Salvatore Russo ha ribadito che continuerà l'azione contro frodi e abusivismo commerciale, ed ha annunciato un particolare impegno  per il controllo delle locazioni e  e degli affittacamere abusivi, che rischiano sanzioni pesanti. Il documento prevede diversi capitoli di azione comune: integrazione operativa delle forze di polizia; utilizzo delle nuove tecnologie per il controllo del territorio,  implementazione della videosorveglianza,  attivazione di incontri con i cittadini per la sicurezza partecipata, interventi sulla sicurezza stradale; controllo sistematico e congiunto degli esercizi pubblici; repressione dell'abusivismo commerciale; attività di prevenzione per furti e rapine; prevenzione e contrasto allo spaccio di stupefacenti; mediazione sociale  della conflittualità (servizi ai cittadini, educazione alla convivenza, dialogo fra le persone), contrasto dello sfruttamento della prostituzione e lotta al disagio sociale, che si esprime in fenomeni quali alcol, droga, ludopatie e bullismo.

Infine il documento  rilancia l'Osservatorio sulla sicurezza come strumento di conoscenza indispensabile per impostare il lavoro di contrasto e di prevenzione della criminalità, e istituisce presso la Prefettura un gruppo di lavoro  con funzione di cabina di regia per l'attuazione di quanto contenuto nel patto. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, aumentano i positivi: sono 130

  • Cronaca

    Ristoranti: ecco tutte le regole per la riapertura

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

  • Cronaca

    Prosciutto di Parma, 2020 anno nero: calano vendite ed export

  • social

    Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento