Cronaca

Paura a Salsomaggiore, si chiude in bagno per sfuggire all'aggressione del marito: 30enne arrestato

L'uomo, che si era barricato in casa, ha aggrediti a calci e pugni i militari ed ha minacciato di buttarsi dal balcone

Si è ubriacato in casa ed ha aggredito violetemente la moglie che, per evitare di essere nuovamente picchiata, si è chiusa a chiave all'interno del bagno della loro abitazione e da lì ha chiamato una vicina di casa, che a sua volta ha avvertito i carabinieri.

Momenti di terrore, ieri sera all'interno di un'abitazione di Salsomaggiore Terme: un marocchino di 30 anni già agli arresti domiciliari, che ha poi aggredito i militari a calci e pugni ed ha anche minacciato di buttarsi dal balcone, è stato arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

La donna, molto spaventata per il comportamento del marito, sotto effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti, si è chiusa a chiave in bagno ed ha chiamato una vicina. La donna ha chiamato subito i carabinieri. I militari di Salsomaggiore sono arrivati in pochi minuti sul posto ed hanno trovato l'uomo barricato all'interno: la maniglia della porta era stata tolta. Il 30enne, che ha anche minacciato di buttarsi dal balcone del secondo piano, ha aggredito i carabinieri con calci e pugni: poi ha continuato con le violenze anche a bordo della pattuglia e in caserma. Un militare ha avuto alcuni giorni di prognosi: il 30enne è stato invece arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. È stato rimesso ai domiciliari in attesa dell'udienza di convalida del fermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura a Salsomaggiore, si chiude in bagno per sfuggire all'aggressione del marito: 30enne arrestato

ParmaToday è in caricamento