menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura al Pronto Soccorso: ubriaco semina il panico e aggredisce una guardia giurata

Il vigilantes ha riportato alcune ferite al volto

Paura della nottata appena trascorsa - tra mercoledì 9 e giovedì 10 dicembre - all'interno del Pronto Soccorso di Parma. Un uomo è entrato, ha seminato il panico tra i pazienti e tra il personale della struttura sanitaria e poi ha aggredito una guardia giurata. Secondo le prime informazioni l'aggressore era alterato anche per l'abuso di sostanze alcoliche. Il vigilantes è rimasto ferito. 

L'uomo, che è stato poi identificato e fermato dalle forze dell'ordine, è entrato all'interno del Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma a mezzanotte e mezza e, per cause in corso di accertamento, ha iniziato ad infastidire i medici e gli infermieri che stavano lavorando all'interno della struttura sanitaria di emergenza.

Secondo le prime informazioni l'uomo, che è stato poi identificato, è entrato al Pronto Soccorso ed ha iniziato, da subito, ad avere atteggiamenti molesti. Come prima cosa ha iniziato ad urlare e, dopo pochi attimi, ha cercato di avvicinare medici ed infermieri. Ad un certo punto una guardia giurata del gruppo Sicuritalia Ivri - in servizio all'interno della struttura sanitaria - è intervenuta per cercare di calmare l'uomo che, in preda ai fumi dell'alcol, non si è controllato.

La sua reazione è stata violenta: la sua rabbia si è scatenata contro il vigilantes. Dalle parole si è passati all'aggressione fiisca. Durante la colluttazione il vigilantes dell'Ivri ha subito alcune tumefazioni al volto. Sul posto sono arrivate anche le forze dell'ordine per alcuni accertamenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento