Prima l'Inps la dichiara morta. Poi il Fisco la multa: il calvario di Silvana Rivara

Una persona anziana si è trovata per quattro mesi senza nessuna fonte di reddito, perché dichiarata deceduta, senza alcun motivo. Poi l'incredibile: l'Agenzia delle Entrate la sanziona per non aver presentato i Cud, mai arrivati

Silvana Rivara, pensionata di Sorbolo, è stata vittima di un errore burocratico che le è costato caro. Prima l'Inps l'ha dichiarata deceduta, senza alcun motivo e non le ha quindi erogato la pensione, a cui aveva diritto, per 4 mesi. Poi l'incredibile: l'Agenzia delle Entrate che, evidentemente, non la considerava viva e vegeta, le ha inviato una multa salata da pagare per non aver dichiarato i modelli Cud, ovviamente a lei mai inviati dall'Ente. Così la pensionata si è ritrovata ad essere considerata coma un evasore fiscale, dopo aver visto l'azzeramento della sua pensione per 4 mesi. 

"Il caso della pensionata dichiarata morta dall'Inps e sanzionata dall'Agenzia delle entrate -si legge in una nota dello Spi Cgil di Parma- è emblematico di una burocrazia che va a testa bassa contro il buon senso, e che tratta le persone come pratiche numeriche. Come Sindacato pensionati della Cgil esprimiamo totale solidarietà e sostegno alla signora Silvana Rivara. La Lega Spi Cgil di Sorbolo, che ha seguito la vicenda, attraverso il lavoro degli operatori fiscali del Caf, chiede e continuerà a chiedere all'Agenzia delle entrate di assumersi le proprie responsabilità, e di risolvere una tale ingiustizia. L’Inps, per errore, ha dichiarato morta la signora nel mese di settembre 2009. Una persona anziana, che aveva il sacrosanto diritto di percepire la sua pensione, si è trovata per quattro mesi senza nessuna fonte di reddito, perché dichiarata deceduta, senza alcun motivo.

Si è trovata per questo a pagare gli interessi passivi sul suo conto corrente, perché aveva saldo negativo. Ha atteso molto tempo prima che l’Inps ripristinasse la sua situazione. L’Inps in qualità di unico sostituto d’imposta, nel ripristinare la pensione non ha fatto i conguagli che avrebbe dovuto fare. E qui succede l'incredibile: l’Agenzia delle entrate, infatti, per questo motivo ha sanzionato la signora per omessa dichiarazione dei modelli del Cud, che non le sono mai stati inviati dall'Ente. La signora oltre, a versare all’erario le imposte che l’Inps erroneamente non le ha trattenuto, si trova così sanzionata con una multa salata dall’Agenzia delle entrate, trattata come se avesse evaso il fisco. Una situazione paradossale, alla quale va al più presto posto rimedio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento