Pesci chiede il patteggiamento, il Gip dice no: processo il 17 aprile

La difesa di Federico Pesci, accusato di violenza sessuale e lesioni, aveva chiesto il patteggiamento

Inizierà il 17 aprile il processo a carico di Federico Pesci, l'imprenditore parmigiano accusato, insieme al nigeriano Wilson Ndu Aniyem, di violenza sessuale e lesioni. I due infatti sono al centro dell'inchiesta nata dopo il presunto stupro ai danni di una ragazza di 21 anni all'interno dell'attivo dell'imprenditore di via XXIV Maggio a Parma. Le difese di Federico Pesci avevano chiesto il patteggiamento con pena sospesa ma il Giudice per le Indagini Preliminari si è opposto ed ha deciso che il parmigiano, proprietario di diversi negozi, andrà a processo. Per il nigeriano, accusato anche di spaccio oltre che di violenza sessuale e lesioni, ci sarà invece il rito abbreviato, che prevede - in caso di condanna - la riduzione di un terzo della pena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Guida Michelin: ecco i ristoranti stellati del parmense

  • Paura per una 48enne scomparsa, salvata grazie al cellulare: era in un canale in stato di assideramento

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • Donna accoltellata sul Frecciarossa da un addetto alle pulizie: 44enne di Parma ferito mentre cerca di fermare l'aggressore

Torna su
ParmaToday è in caricamento