Pesci chiede il patteggiamento, il Gip dice no: processo il 17 aprile

La difesa di Federico Pesci, accusato di violenza sessuale e lesioni, aveva chiesto il patteggiamento

Inizierà il 17 aprile il processo a carico di Federico Pesci, l'imprenditore parmigiano accusato, insieme al nigeriano Wilson Ndu Aniyem, di violenza sessuale e lesioni. I due infatti sono al centro dell'inchiesta nata dopo il presunto stupro ai danni di una ragazza di 21 anni all'interno dell'attivo dell'imprenditore di via XXIV Maggio a Parma. Le difese di Federico Pesci avevano chiesto il patteggiamento con pena sospesa ma il Giudice per le Indagini Preliminari si è opposto ed ha deciso che il parmigiano, proprietario di diversi negozi, andrà a processo. Per il nigeriano, accusato anche di spaccio oltre che di violenza sessuale e lesioni, ci sarà invece il rito abbreviato, che prevede - in caso di condanna - la riduzione di un terzo della pena. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

Torna su
ParmaToday è in caricamento