Pesci chiede il patteggiamento, il Gip dice no: processo il 17 aprile

La difesa di Federico Pesci, accusato di violenza sessuale e lesioni, aveva chiesto il patteggiamento

Inizierà il 17 aprile il processo a carico di Federico Pesci, l'imprenditore parmigiano accusato, insieme al nigeriano Wilson Ndu Aniyem, di violenza sessuale e lesioni. I due infatti sono al centro dell'inchiesta nata dopo il presunto stupro ai danni di una ragazza di 21 anni all'interno dell'attivo dell'imprenditore di via XXIV Maggio a Parma. Le difese di Federico Pesci avevano chiesto il patteggiamento con pena sospesa ma il Giudice per le Indagini Preliminari si è opposto ed ha deciso che il parmigiano, proprietario di diversi negozi, andrà a processo. Per il nigeriano, accusato anche di spaccio oltre che di violenza sessuale e lesioni, ci sarà invece il rito abbreviato, che prevede - in caso di condanna - la riduzione di un terzo della pena. 

Potrebbe interessarti

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Come combattere il caldo durante il viaggio in auto

  • Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

  • Quando gli odori risvegliano i ricordi

I più letti della settimana

  • Picco di caldo a Parma: ecco come saranno le temperature per Ferragosto

  • Motociclista 36enne muore al Maggiore dopo uno scontro contro un pick up

  • Rischia di annegare al mare a Marina di Massa: 38enne di Fontanellato gravissima

  • Atleta cade in un burrone durante una gara di trial: 48enne muore al Maggiore di Parma

  • Organizzava spedizioni punitive dalla sua casa di Borgotaro: arrestato boss della 'Ndrangheta

  • Scossa di terremoto 3.9 con epicentro a Borgotaro

Torna su
ParmaToday è in caricamento