Pesci morti lungo il fiume Enza: sono specie ittiche protette e rare

Nell'ambito del progetto europeo Life Barbie, coordinato dall'Università degli Studi di Parma, sono state messe in evidenza morie di fauna ittica nel Fiume Enza, al confine con la Provincia di Reggio Emilia

Nell’ambito del progetto europeo Life Barbie, coordinato dall'Università degli Studi di Parma, sono state messe in evidenza morie di fauna ittica nel Fiume  Enza, al confine con la Provincia di Reggio Emilia. In particolare, sono stati rinvenuti esemplari morti di Barbo e Lasca (vedi le foto), specie ittiche protette a livello europeo perché sempre più rare nei nostri corsi d'acqua. La moria è probabilmente imputabile alla carenza idrica (vedi le foto) che già dalla metà del mese di giugno pone sistematicamente la fauna ittica del tratto pedecollinare a rischio di sopravvivenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Tragedia: 25enne muore in ospedale 18 mesi dopo l'incidente

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento