Impiegato 39enne innaffiava piante di marijuana sull'argine del Parma: denunciato dai Carabinieri

Il luogo esatto ove era allestita la coltivazione, con piante alte anche 1 metro, è una porzione di terra emersa dal letto del torrente stesso nella quale erano presenti anche sistemi di irrigazione artigianali

E' stato sorpreso sull'argine del Parma, a Baganzola, mentre annaffiava 43 piante di cannabis. I Carabinieri delle stazioni di San Pancrazio e di Vigatto hanno denunciato un 39enne parmigiano incensurato per il reato di coltivazione e produzione di sostanza stupefacente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari della Compagnia di Parma, attraverso le stazioni di Vigatto e San Pancrazio, hanno deferito in stato di libertà  un parmigiano di 39 anni incensurato per il reato di coltivazione e produzione di sostanza stupefacente in quanto trovato in flagranza di reato mentre innaffiava 43 piante di cannabis indica. Il fatto è accaduto in località Baganzola sul greto del torrente Parma ed i militari delle due Stazioni hanno effettuato diversi servizi di osservazione prima di cogliere sul fatto l’uomo di professione impiegato. Il luogo esatto ove era allestita la coltivazione, con piante alte anche 1 metro, è una porzione di terra emersa dal letto del torrente stesso nella quale erano presenti anche sistemi di irrigazione artigianali e fertilizzanti specifici per le piante di marjuana. Le piante ed i materiali sono stati sottoposti a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento