Piazzale dalla Chiesa, residenti e commercianti contro i bivacchi

Pareri discordanti ma malcontento diffuso contro la pratica da parte di gruppi di persone di acquistare alcolici a basso costo presso un negozio e stazionare a bere. Un commerciante: "A me non disturbano ma capisco il disagio dei residenti"

Un malconento crescente quello espresso da un gruppo di esercenti che lavora nel piazzale dalla Chiesa nell'area antistante i lavori. La ragione la pratica ormai quasi quotidiana da parte di gruppi di persone di acquistare alcolici e stazionare per ore fino a sera sotto il porticato con bevande alcoliche, diventando in alcuni casi a detta dei commercianti, un potenziale elemento di disturbo per passanti e residenti. Nel mirino di alcuni residenti l'esercizio commerciale adiacente al piazzale che, per i prezzi particolarmente bassi della merce venduta, è diventato uno dei luoghi preferiti per l'acquisto di birra, vino e altri alcolici da parte di persone che poi stazionano a bere davanti al negozio abbandonando spesso per terra i resti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessun commento in merito alle eventuali responsabilità dell'esercizio sullo stazionamento di persone nei pressi, ma il malconento tra commercianti e residenti diventa crescente, anche se con pareri contrastanti. "A me personalmente non disturbano - commenta il dipendente di un bar adiacente - però capisco il disagio per chi vive qui, dover uscire di casa e trovarsi davanti un gruppo di ubriachi quasi tutti i giorni. So che per i prezzi che fanno in quel negozio ci sono persone che si spostano perfino dalla Pilotta per venire qui a comprare gli alcolici.

Ci vorrebbe un maggior controllo più che altro perchè chi vive qui non gradisce questo spettacolo e c'è chi teme di essere importunato, anche se finora non ho mai visto casi di particolare pericolo. Noi come bar non abbiamo meno clienti del solito per questo, ormai il calo lo abbiamo avuto già da tempo ma per i lavori del piazzale". Un ulteriore elemento di degrado di una zona che da anni ormai risente degli effetti di un cantiere aperto e di pesanti ricadute sia economiche, per le attività commerciali dell'area, che sociali, per i disagi vissuti dai commercianti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento