Picchia i carabinieri per non farli entrare in casa, dentro l'amico con la droga: 30enne in manette

Un nigeriano è stato arrestato dopo un controllo in bicicletta in via Umile: il Giudice ha stabilito per lui l'obbligo di dimora nel comune di Parma

Si è opposto all'ingresso dei carabinieri all'interno della sua abitazione ed è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Anche perchè, ha tentato di sferrare calci e pugni ai militari, per impedirgli di effettuare una perquisizione. In manette un 30enne nigeriano. E' successo ieri, 21 agosto, in via Umile, nei pressi di via Navetta nel quartiere Montanara. Dopo le segnalazioni di alcuni residenti, che avevano riferito di movimenti sospetti in bicicletta di alcuni extracomunitari, i carabinieri hanno deciso di fermare un giovane che stava andando in bici, con un atteggiamento sospetto. Dentro l'abitazione c'era un secondo giovane, un 34enne nigeriano che aveva sette ovuli di cocaina in camera. Il 34enne è stato denunciato per spaccio e segnalato alla Prefettura come consumatore. Il 30enne invece è finito in manette: il Giudice ha stabilito per lui, come condanna, l'obbligo di dimora nel comune di Parma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

  • Sbarca a Parma la truffa del finto incidente: "Un giovane si butta sotto l'auto, simulando di essere investito"

Torna su
ParmaToday è in caricamento