Picchia i carabinieri per non farli entrare in casa, dentro l'amico con la droga: 30enne in manette

Un nigeriano è stato arrestato dopo un controllo in bicicletta in via Umile: il Giudice ha stabilito per lui l'obbligo di dimora nel comune di Parma

Si è opposto all'ingresso dei carabinieri all'interno della sua abitazione ed è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Anche perchè, ha tentato di sferrare calci e pugni ai militari, per impedirgli di effettuare una perquisizione. In manette un 30enne nigeriano. E' successo ieri, 21 agosto, in via Umile, nei pressi di via Navetta nel quartiere Montanara. Dopo le segnalazioni di alcuni residenti, che avevano riferito di movimenti sospetti in bicicletta di alcuni extracomunitari, i carabinieri hanno deciso di fermare un giovane che stava andando in bici, con un atteggiamento sospetto. Dentro l'abitazione c'era un secondo giovane, un 34enne nigeriano che aveva sette ovuli di cocaina in camera. Il 34enne è stato denunciato per spaccio e segnalato alla Prefettura come consumatore. Il 30enne invece è finito in manette: il Giudice ha stabilito per lui, come condanna, l'obbligo di dimora nel comune di Parma. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate per cambiare contratti luce e gas: Federconsumatori mette in guardia gli utenti

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

  • Paura a Mamiano, auto finisce nel canale e si schianta contro un muretto: gravissimo bimbo di 9 anni

  • Fatture false, società fantasma e fondi di denaro 'occulti' per evadere il fisco, tre arresti: sequestrati immobili di lusso

  • Assicuratore-pusher 37enne gestiva un traffico di marijuana e hashish in Università: quattro arresti

  • Incidente in tangenziale, è giallo: bici accartocciata e tracce di sangue ma il ferito non si trova

Torna su
ParmaToday è in caricamento