menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchiava la moglie, minacciandola di sfregiarla con l'acido: arrestato

Un uomo di 57 anni è stato condotto in carcere con l'accusa di maltrattamenti

Un operaio di 54 anni è stato arrestato per maltrattamenti aggravanti dalla presenza di minori. L'uomo, di origini campane, lavorava a Salsomaggiore come operaio e viveva in compagnia della moglie, sua conterranea e poco più giovane di lui. Con loro anche due figli nati dalla relazione tra i due, in una situazione economica non piacevolissima. Per mettersi alle spalle le sofferenze e gli stenti di una vita sacrificante e non appagante, l'uomo ha pensato bene di abusare spesso di alcool e di diventare, dopo la nascita dei figli, ancora più violento a causa di una situazione che nel frattempo era diventata insostenibie.  Tutta la rabbia per una vita che non aveva mai immaginato di vivere l'ha riversata sulla povera moglie in più occasioni, con botte forti che l'hanno segnata per sempre. Alle quali vanno aggiunte le minacce: le ripeteva di sfregiarla al volto con l’acido, o di dargli fuoco o di suicidarsi insieme ai figli. Stanca delle vessazioni subite e delle botte continue la donna si è rivolta ai Carabinieri che hanno arrestato l' uomo per il reato di maltrattamenti in famiglia aggravati dalla presenza di minori. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento