menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piccole Figlie: la riapertura degli ambulatori completa la rinascita dopo l'alluvione

Il direttore sanitario Giorgio Bordin: "Dopo i giorni dell'alluvione eravamo certi che la palazzina sarebbe tornata anche migliore di come era prima" 

Tutti i servizi dell'Hospice Piccole Figlie sono tornati in via Po. Dopo l'alluvione di tre anni fa da lunedì 25 settembre ha riaperto la palazzina degli ambulatori: grazie a questo intervento torneranno ad essere eseguite in via Po le prestazioni ambulatoriali dei seguenti servizi: Chirurgia 1, Ecografia, Fisiatria, Ginecologia, Neurologia 2, Ortopedia 2, Reumatologia e immunologia clinica, Senologia, Vulnologia. Si trasferisce, in nuovi spazi dedicati, anche il Centro Hope, centro multidisciplinare di diagnosi e terapia del dolore, con l'attività di medicina fisica e riabilitativa e la fisioterapia. 

Un passo molto importante, di cui hanno parlato Giorgio Bordin, direttore sanitario dell'Hospice Piccole Figlie, Michele Incerti, responsabile del Centro Hope e Massimiliano Sacchelli, coordinatore fisiatra del Centro Hope. La palazzina dei poliambulatori, che ha una superficie di 770 mq, è stata ristrutturata completamente in estate, ripensandone parzialmente la destinazione d'uso. Sono stati approntati otto ambulatori, di cui uno riservato alle tecniche infiltrative, un'ampia palestra per la fisioterapia e tre box per le terapie riabilitative. Vi sono poi l'accettazione, il locale infermeria e spogliatoi per il personale. L'ingresso si affaccia sul parcheggio interno.

"Per prima cosa - ha dichiarato Giorgio Bordin, vorrei sottolineare la possibiltà di essere ritornati a casa: poi possiamo dire di aver approfittato della ristrutturazione per razionalizzare l'uso interne delle nostre attività ambulatoriali e questa è una cosa che andrà a maggiore utilità dei nostri pazienti. Dopo i giorni dell'alluvione eravamo certi che la palazzina sarebbe tornata anche migliore di come era prima". 

"Siamo molto felici che il Centro Hope - dice Massimiliano Sacchelli, coordinatore fisiatra - un centro di cura e diagnosi del dolore ritorni nella sede principale. E' un centro di cura del dolore che si occupa di tutti i dolori post articolari, colonna vertebrale, ginocchia e spalle. E' un cento che ha molte possibilità terapeutiche, dalla visite ambulatoriali a tutte le terapie infiltrative e non dobbiamo dimenticare la componente riabilitativa per il paziente operato, per esempio alla colonna vertebrale". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma aumentano i casi: 124 e un decesso

  • Cronaca

    Parma torna in zona gialla: cosa cambia

  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento