Maltempo, allerta per il fiume Po. Enza sotto osservazione

Piena del Po. Scatta una nuova allerta della Protezione civile dalle 20 del 1° dicembre per le successive 48 ore. E' previsto "il superamento del livello 1 in tutte le sezioni di misura da Piacenza a Pontelagoscuro nelle prossime 48 ore".

Piena del Po. Scatta una nuova allerta della Protezione civile dalle 20 del 1° dicembre per le successive 48 ore. E' previsto "il superamento del livello 1 in tutte le sezioni di misura da Piacenza a Pontelagoscuro nelle prossime 48 ore". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le intense precipitazioni -si legge in una nota dell'Aipo- che hanno interessato le zone occidentali e meridionali del Piemonte dalla nottata hanno provocato l’innalzamento dei livelli del fiume Po nell’area torinese. Il fenomeno di piena si attesta, nella zona di Torino, sul livello 2 di criticità (criticità moderata) e non si prevede il superamento della soglia 3. L’onda di piena rimarrà al livello 2 di criticità nelle sezioni di Carignano, Torino Murazzi e S. Sebastiano per le prossime 24 ore, mentre, allo stato attuale delle previsioni, dovrebbe transitare nelle sezioni a valle con un livello di criticità 1 (criticità ordinaria). I valori riferiti possono comunque comportare l’allagamento di golene aperte e anche di alcune golene chiuse, ove vi siano brecce nelle arginature golenali in relazione alla precedente piena del Po.  Il fiume Tanaro è interessato in queste ore da un evento di piena che si prevede anch'esso entro livelli di moderata criticità, con interessamento delle aree golenali aperte. Le precipitazioni hanno riguardato anche altre zone del bacino: in Emilia è operante il servizio di piena sul torrente Enza e anche in Lombardia è attivato il personale dell’Agenzia. Presso le aree prospicienti i fiumi in piena si raccomanda prudenza e di mantenersi informati tramite le Autorità di protezione civile. Il Servizio di piena centrale e gli uffici di AIPo nei territori sono impegnati nelle azioni di controllo e monitoraggio, in coordinamento con gli Enti facenti parte dei sistemi regionali e locali di protezione civile

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento