Pilotta Contemporaneo, arriva l'opera d'arte collettiva con Sabrina Mezzaqui

La Soprintendenza per i Beni Artistici Storici ha intrapreso un progetto di committenza contemporanea dedicato all'idea di comunità. A partire dalla Pilotta, un naturale crocevia di comunità, luogo simbolico e reale nel quale si sono sedimentate nel tempo esperienze e dialoghi

Pilotta Contemporaneo. La Soprintendenza per i Beni Artistici Storici ed Etnoantropologici di Parma e Piacenza ha intrapreso un progetto di committenza contemporanea dedicato all’idea di comunità, sostenuto dalla Direzione Generale per il Paesaggio, Belle Arti, Architettura e Arte Contemporanee. Su questo tema complesso, sul modo con cui si ripristina, si ricrea e si rinnova la comunità nei suoi molteplici legami e aperture, è nato il dialogo con Sabrina Mezzaqui, un’artista dalla sensibilità colta e raffinata. A partire dalla Pilotta, un naturale crocevia di comunità, luogo simbolico e reale nel quale si sono sedimentate nel tempo esperienze e dialoghi, laboratorio di conoscenze, competenze e relazioni che rappresentano nuclei concreti di appartenenza alla comunità.

Il progetto concepito dell’artista per questo contesto si rivolge alla più invisibile e trasversale delle comunità contemporanee, quella di coloro i quali scelgono di meditare, in un processo che guarda al Sè e all’Altro da Sè. Questo Appello ai Meditanti è la prima tappa del progetto con il quale la Soprintendenza si rivolge alla comunità per intraprendere un percorso nel Museo e sul Museo. Il risultato di questo lavoro condiviso, l’opera che verrà realizzata, andrà ad arricchire le collezioni permanenti della Galleria Nazionale di Parma.

Un uomo che coltiva il suo giardino, come voleva Voltaire. Chi è contento che sulla terra esista la musica. Chi scopre con piacere una etimologia. Due impiegati che in un caffè del Sur giocano in silenzio agli scacchi. Il ceramista che premedita un colore e una forma. Il tipografo che compone bene questa pagina che forse non gli piace. Una donna e un uomo che leggono le terzine finali di un certo canto. Chi accarezza un animale addormentato. Chi giustifica o vuole giustificare un male che gli hanno fatto. Chi è contento che sulla terra ci sia Stevenson. Chi preferisce che abbiano ragione gli altri. Tali persone, che si ignorano, stanno salvando il mondo. Jorge Luis Borges, I giusti

"Sarebbe bello il formarsi di un gruppo di persone per progettare e realizzare insieme un’opera d’arte all’interno del Teatro Farnese. Propongo di condividere una modalità di ricerca basata su lentezza, pazienza, ripetizione, semplicità e silenzio. Per questo mi rivolgo a persone che praticano meditazione.Chi sia in qualche modo incuriosito o interessato, può venire alla Pilotta martedì 19 novembre alle ore 17 alla presentazione del mio lavoro, così possiamo conoscerci"                                                                                                                                                                                                 Sabrina Mezzaqui

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento