menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio | Pizzarotti contestato dai genitori della Tartaruga, cacciati dall'aula..

Presentato all'interno della giornata della trasparenza il bilancio di metà mandato dell'Amministrazione comunale. Nella sala comunale il sindaco ha illustrato gli obiettivi raggiunti dal Comune e quelli ancora in progresso. Ma nella sala scoppia la polemica dei genitori...

All'interno della Giornata della Trasparenza, voluta dall'Amministrazione per festeggiare e mostrare alla cittadinanza l'impegno dell'amministrazione pentastellata nell'amministrare in maniera chiara la cosa pubblica, si è svolta nella sala comunale la presentazione del bilancio di metà mandato del sindaco.

Nel pomeriggio si sono svolte davanti alla sede comunale varie proteste; da quella dei Nuovi consumatori a quella dei genitori dell'asilo Tartaruga che si sono poi successivamente spostati nel pubblico della sala consigliare. Il bilancio di metà mandato viene presentato con questo contorno, proteste fuori e dentro la sede comunale. Oltre ai genitori in protesta nel pubblico pronto ad ascoltare il discorso del sindaco ci sono anche i candidati ai consigli dei cittadini volontari. 

VIDEO DELLA CONTESTAZIONE 

Inizia la presentazione Silvia Asteria, segretario generale del Comune che introduce il bilancio con un discorso sulla cultura dell'etica e della legalità legate indissolubilmente alla trasparenza, concetto bandiera dell'amministrazione di Pizzarotti.

Ma a 10 minuti dall'inizio scoppia la protesta dei genitori della scuola Tartaruga, scuola a rischio di chiusura per snellire i bilanci contabili comunali. Al grido di "non sono un numero" e "bevi l'acqua dalla brocca" i genitori si fanno cacciare dall'aula. 

Nel documento presentato da Pizzarotti, disponibile sul sito del comune, sono spiegati le 274 linee programmatiche del Comune. Ogni linea programmatica ha la sua percentuale di completamento e viene illustrata dal sindaco con orgoglio "è il primo documento che si crea in questo modo, nessun Comune lo ha mai fatto".

Ringraziando chi ha collaborato alla stesura del documento sottolinea che "la collaborazione è elemento fondamentale per la buona riuscita delle attività"

Riduzione del debito - Il debito del comune verso le banche è diminuito del 40% e verso le imprese sono stati pagati tutti i debiti. Si è passati da un buco di 129 milioni del 2011 a zero nel 2014.

Sgravi Imu e Tasi - Il comune ha cercato di ridimensionare le tasse Imu per la prima casa e la Tasi.

Chiuse le società partecipate - E' stata chiusa una buona parte delle società partecipate, protagoniste nelle scorse amministrazioni dei debiti accumulati e dei vari 'giri' illeciti che hanno messo sotto accusa la giunta Vignali e di quella di Ubaldi. Alcune società partecipate sono rimaste e verranno spostate nella nuova sede del Duc B, ora in fase di ristrutturazione, "in modo da tenerle sotto controllo - spiega il sindaco - e così da non dover più pagare affitti nei locali in cui ora hanno sede".

Ambiente - Car sharing potenziato. Si sta creando anche il nuovo Psc (Piano strategico comunale) per togliere aree dalla cementificazione e riqualificarle. Tolto l'amianto dagli edifici scolastici e avviati progetti per messa in sicurezza.

Eventi - Incentivati eventi per presentare la città. Per esempio la Mille Miglia "porta persone facoltose nella città - chiarisce Pizzarotti - persone che potrebbero vedere in Parma una città in cui investire per le loro attività"

Progetti Partecipativi - Il progetto Workout Pasubio e il progetto Master Town, per ridare alla città luoghi prima abbandonati. Al loro interno progetti e iniziative per la comunità

Illuminazione - Verrà ridefinito il piano di illuminazione comunale che permetterà all'amministrazione di risparmiare circa il 50%.

Servizi Educativi - Ampliamento attività, cura per l'alimentazione e per lo sport con progetti correlati (giocampus, grest ecc...). In corso anche un progetto per la cultura della legalità.

Connessioni wi fi - "Bubbletem" nuova applicazione che permetterà di connetersi automaticamente alla rete quando si è in prossimità di un punto wi fi del Comune. La linea Fastweb sta portando la linea a fibra ottica in tutta la città che permetterà una connessione più veloce.

Acqua pubblica - Verranno collocate altre 6 colonne per l'acqua pubblica, alcune anche fuori città, per esempio a Corcagnano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento